EDITORI DI SE STESSI?

Ogni 5 autori che si autopubblicano, uno risiede in Lombardia che così, oltre che per case editirici digitali, batte tutti quanto a “Selfpublishing”, seguita dal Lazio, con il 17,4%, e dalla Campania, con il 9.6%. La Lombardia e i suoi scrittori stravincono nella classifica nazionale, ma i numeri del fenomeno italiano – 40mila i titoli cartacei, altri 6500 in ebook – non sono confrontabili con quelli oltre oceano, dove esiste da più’ tempo e cresce più velocemente. E’ quanto emerge dalla prima indagine dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sul tema “Selfpublishing o Selfprinting?”, presentata in occasione di Editech2012, la Giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata dall’AIE a Milano al Palazzo delle Stelline.
AIE ha stimato in Italia 38-40mila titoli self-printing attualmente “in catalogo”, pari al 5-5,5% dei titoli in commercio e altri 6mila-6.500 titoli in versione ebook.
Tra i generi più autopubblicati, domina la narrativa (36,1%), ma anche la poesia (20%) e i racconti (10%) trovano il loro spazio. La saggistica, con il 9%, e’ un altro genere piuttosto presente seguito dai gialli, (3%), tutto il resto non e’ ancora percepibile nel panorama italiano del 2012, ancora tutto da tracciare.
Attenti alle nuove tendenze, alcuni editori italiani come il gruppo GeMs, Mondadori, Atlantyca e Piemme hanno iniziato ad investire in questa direzione creando spazi e opportunita’ per gli autori intenzionati ad autopubblicarsi. Con concorsi per esordienti valutati da altri esordienti, ad esempio, come quello avviato dal gruppo GeMS nel 2011 e che nel 2012 conta 1.109 partecipanti (http://www.ioscrittore.it). O con piattaforme di autopubblicazione: Mondadori proprio entro fine mese ne lancera’ una.
Per i lettori, e gli scrittori, di domani, invece, per ora lettori accaniti di Geronimo Stilton, Atlantyca e Piemme hanno appena avviato (maggio 2012) il progetto di “self publishing & fan fiction”.
In America, dove il fenomeno e’ molto più’ sviluppato – nel 2011 sono stati autopubblicati 211.269 titoli (+58% rispetto al 2010) – tra chi “ci ha visto lungo” e oggi e’ al primo posto delle piattaforme usate per vendere e comprare libri autopubblicati c’è CreateSpace (Amazon), con 57.602 titoli, seguito da AuthorSolutions’, con 41.605 titoli, e Lulu, con 30.019. Come generi, nel selfpublishing made in USA spopola come titoli la fiction (45%), ma come vendite viene battuta dalla non-fiction (38%).
Anche in Usa, per non parlare dell’Italia, meno del 10% degli autori che si autopubblicano riescono oggi a vivere del proprio lavoro, ma molti stanno provando ad affidarsi ad un agente che li tenga in contatto con il mondo dell’editoria tradizionale, per ora nettamente più’ frequentato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...