GUIDE ALLA CITTÀ PER TURISTI NON BANALI

“Milano e’ brutta, bruttissima, quasi romantica”. “Milano insolita e segreta”. “Milano formato famiglia”. “Milano forte e piano”. Quanti volti ha Milano da mostrare ai turisti e a suoi stessi cittadini? A giudicare dalle guide che fioccano negli scaffali, nuove e in ristampa, esistono tanti modi di visitare la citta’, a seconda dei gusti. E anche della guida che si sceglie. Ecco così le nostre proposte ‘non banali’ per turisti   – e non solo – a Milano  in questi tempi di vacanza. 
Per le coppie, il must e’ la guida  pensata da Giuseppe Tesorio, pubblicata da Meravigli: “Milano e’ brutta, bruttissima, quasi romantica”, con tanti suggerimenti per aiutare a scovare dettagli, piccole storie e angoli sconosciuti poco a chi vede Milano solo come una colata di cemento, un centro di affari, una citta’ sempre di fretta.
Un altro lato inaspettato di Milano, e ormai sepolto, e’ quello mostrato da “La’ dove c’era ora c’e’ – Alla scoperta della citta’ che cambia volto” con contributi di autori come Filippo Azimonti, Zita Dazzi, Massimo Pisa, Cinzia Sasso, Franco Vanni e pubblicata da Edizioni Meneghine.
Per non ridurre la visita di Milano al triangolo Duomo-Scala-Cenacolo, si possono seguire anche gli originali consigli di Massimo Polidoro con il suo “Milano insolita e segreta” (edizioni Jonglez). Se invece si e’ troppo abituati alla propria citta’ da non riuscire a vederla con occhi diversi, ci si puo’ mettere nei panni di un cittadino d’oltralpe leggendo “La bellezza delle Milanesi. Viaggiatori francesi a Milano”. Nelle 176 pagine edite da Sellerio Eleonora Caratini ha raccolto racconti di viaggio, notazioni e descrizioni minuziose su Milano, scritti da viaggiatori francesi dal 1580 al 1970. Per i turisti veri e propri, e con prole, ci sono molte guide per entrare in contatto con il lato “bambino” di Milano, a volte un po’ nascosto. Severino Colombo lo racconta con “BambiMilano dalla A alla Z”, edito da No Reply, con 99 idee low cost ma divertenti, 99 suggerimenti di svago e 99 storie di bimbi a Milano. Carlotta Jesi con “Milano formato famiglia” (Terre di Mezzo editore) rincara la dose, con 200 indirizzi e consigli per una citta’ a misura di bambino.
Se la citta’, poi, non basta, ci sono anche i 13 itinerari proposti dal Gruppo Archeologico Ambrosiano e descritti in “Milano fuori porta” (edizioni MilanoExpo), per gite in giornata alla scoperta del territorio lombardo. La sera, tornando, ci si puo’ lasciar guidare dalla musica alla scoperta dei mille volti che la citta’ mostra in modo contraddittorio anche nel suo panorama musicale. A raccontarla sono milanesi doc, di adozione o di passaggio in “Milano forte e piano 2. Storie di musica a Milano” (Happy Hour Edizioni).
Nello zaino di ogni turista in arrivo in citta’, immancabile, infine, l’opuscolo “Come difendersi dai milanesi” : da disitribuire in aeroporto e in stazione come ironico benvenuto ma anche come guida per non essere investiti da comitive di piccioni in piazza Duomo e districarsi tra “panettun, bauscia, terun e pirla”. L’abc del turista, ma anche del milanese dotato di autoironia, e’ racchiuso nelle 80 pagine di Elena Pigozzi, edite da Giunti/Demetra.

Annunci

Una risposta a “GUIDE ALLA CITTÀ PER TURISTI NON BANALI

  1. Pingback: Milano forte e piano 2 su omnimilanolibri.com « happyhouredizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...