Archivi del mese: novembre 2012

BEIC DIGITALE: MIGLIAIA DI OPERE IN RETE

wbresizeGia’ on line 3mila volumi, di 900 autori diversi, a cui se ne aggiungeranno altri 8mila al ritmo di 500 al mese, di cultura umanistica e scientifica, dal mondo antico ad oggi, spaziando da monografie a testi e periodici, partendo da settori “meno frequentati”, come la collezione di matematica o di diritto europeo medioevale. La Beic digitale apre oggi al pubblico le “sue” prime collezioni in cui “immergersi” attraverso un catalogo multidisciplinare e selettivo che andra’ ad ampliarsi anche con immagini, musica e video per diventare anche multimediale. In corso di elaborazione ci sono anche una serie di programmi organizzati per lettori non specialisti, programmi didattici e formativi, mostre virtuali e il catalogo dell’Archivio regionale delle pubblicazioni edite in Lombardia dal 2006 ad oggi, in collaborazione la Biblioteca Braidense.  Continua a leggere

NORD-SUD: PAMPHLET CONTRO GLI STEREOTIPI

51JS0tu7gHL._SL500_AA300_“La rete, ci salverà”, a Milano, in tutto il Paese, in tutto il mondo, “perche’ nello spazio virtuale le direzioni non esistono piu'”. Da qui il titolo “Mai piu’ terroni”. Profezia, augurio o previsione studiata, quello di Pino Aprile, pubblicato da Piemme Edizioni, e’ un libro che racconta il cambiamento oggi in atto dando fiducia ai giovani che possono cambiare le cose, usufruendo dei nuovi strumenti tecnologici per ribaltare stereotipi e logiche che da anni hanno puntato il dito verso il sud. Continua a leggere

PAROLACCE GENTILI

Anche un insulto può strappare un sorriso. Basta dirlo in dialetto. Il campionario delle parolacce abbonda ed è, per così dire, patrimonio di tutti. Ma non è da tutti ‘declinare’ l’insulto, l’imprecazione o l’invettiva in “lengua milanesa”. Una ‘summa’ di come le male parole possano essere meno cattive e perfino gentili lo ha stilato Roberto Brivio, storico membro del quartetto cabarettistico dei Gufi, con il suo “El gran liber di parolasc”, edito da “Premiata Libreria Milanese” e fresco di pubblicazione. Continua a leggere

UN COMICO (NOSTALGICO) SI RACCONTA

“Adesso me la cavo con una carezza, un sorriso, figlio mio, ma quando potrai parlare non voglio che mi trovi impreparato”, così Giacomo Poretti, quel Giacomo di “Aldo-Giovanni-e-Giacomo”, come qualcuno sussurra alla presentazione del libro, ha deciso di scrivere “Alto come un vaso di gerani”. Edito da Mondadori, è in gergo tecnico “un mémoire”, più semplicemente è frutto del desiderio di cominciare a raccontarsi, a spizzichi e bocconi, ad un figlio che oggi ha sei anni e a cui stava arrivando l’ora di mostrare che la vita “non è poi così male”. Continua a leggere

MALEDETTA MAFIA

“Che costi poco, perché lo devono poter leggere i ragazzi. Soprattutto i ragazzi”. Piera Aiello, protagonista di “Maledetta Mafia” e autrice, assieme a Umberto Lucentini, si è raccomandata di questo, con la casa editrice San Paolo, “proprio questa casa editrice ha pubblicato la mia storia. Quando scelsi di parlare, la Chiesa mi girò le spalle, oggi la Chiesa mi dà delle ali per portare la mia testimonianza per le scuole, per il Paese”.   Continua a leggere

WRITERS: GLI SCRITTORI SI RACCONTANO

“Le parole escono dalle pagine per diventare immagini, luci, suoni, video, istallazioni, fotografie, mostre e reading musicali”. Accade ai Frigoriferi Milanesi (via Piranesi 10) che sabato e domenica prestano a lettori e scrittori tutti gli spazi – sale espositive, caveau, laboratori, uffici, terrazze, corridoi, ascensori e scale – per un circolo letterario particolarmente partecipativo e alla sua prima edizione: “WRITERS#0”. Continua a leggere

L’OCCHIO DELLA SCIMMIA SU MILANO

Valentina, montenegrina piombata a Milano per diventare architetto, parla della “sua” Città studi mentre Stefano lavora il vetro e parla della Bovisa. Lambrate è visto con gli occhi di Stefania, ghanese luminosa e creativa, Dergano è nelle inquadrature del video-maker Ruggero e da un appartamento nel cuore dell’Isola Sandro parla del quartiere che lo ha accolto. Qualche parola, un video, una ricetta per ciascuno ed ecco che una Milano multietnica, creativa e gustosa si sta componendo con un mosaico di voci e storie nello spazio 2.0 creato dalle “Scimmie”: Elena Buscemi e Susy Longoni. Infatti il loro sito si chiama Mon-key Stories, racconta la città collezionando video-storie di quartiere ed Elena stessa spiega: “è un gioco di parole: ‘mon’, dal mio francese, e ‘key’ e ‘stories’: sono le storie della scimmia, ma anche ‘la mia chiave’ : la chiave che racconta la città”. Continua a leggere

I DIRITTI SPIEGATI AI BAMBINI

 In rima o illustrati, oppure sintetizzati, ma anche in versione integrale articolo per articolo: leggeteli come preferite, ma leggeteli e ricordateveli, i diritti dell’infanzia. Oggi, 20 novembre, Giornata mondiale dell’Infanzia, ecco i titoli sui diritti dei più piccoli, ‘a portata’ di giovanissimi, consigliati dalla Libreria dei Ragazzi , come occasione per fare un veloce ripasso, a scelta se piu’ leggero e divertente oppure serio e preciso, della Convenzione approvata dall’Onu nel 1989. Continua a leggere