BOOKCITY: LA NOSTRA GUIDA AGLI EVENTI

Librerie, biblioteche, teatri, cortili, scuole e associazioni: tutta Milano apre le porte ai libri e ai lettori per la prima edizione di Bookcity, da venerdì a domenica con un fitto calendario di eventi in cui è difficile che anche il lettore più di schizzinoso resti a bocca asciutta. Oltre a grandi nomi, tavole rotonde, mostre e incontri di ampio respiro, nazionale o internazionale, c’è un sottobosco metropolitano di iniziative che accompagnerà i lettori alla scoperta della città o di realtà peculiari imbarcate anch’esse nell’esperimento letterario meneghino.  Un esempio è la “0111 edizioni” che giovedì alla Biblioteca Valvassori Peroni alle 18 si presenterà con le collane big-C, a grandi caratteri, per ipovedenti e dislessici, con il direttore editoriale Stefania Lovati. Un altro spazio nel festival se lo è ricavato la Casa della Carità che venerdì a partire dalle ore 17 invita tutti in via Brambilla nella sua biblioteca dedicata al Cardinal Carlo Maria Martini. Per i bambini ci sarà il laboratorio di avvicinamento alla lettura:”Oggi leggo da protagonista” tenuto da Ludovico Jacopo Cipriani, mentre Enrico Mascheroni, fotografo di Reporters sans frontières, parlerà agli adulti di fotografia “etica” spiegando come “Catturare il mondo con sensibilità e rispetto”.  Nella tre giorni di BookCity raccontare la città diventa la “mission” di numerose iniziative tra cui “Milano vista da fuori” che propone letture sceniche nelle pasticcerie storiche milanesi di testi in cui la città è raccontata da milanesi d’adozione come Ernest Hemingway, Albert Einstein, Stendhal e Giacomo Puccini. Venerdì alle 19 il primo appuntamento alla Pasticceria Gattullo (piazzale di Porta Lodovica 2) e si replica sabato alle 10 alla Pasticceria Taveggia (via Visconi di Modrone 2).  Tra gli appuntamenti di venerdì, uno è dedicato addirittura ad un solo quartiere di Milano, il Giambellino, a cui il liceo artistico Boccioni dedica l’evento “Nella tana del drago, anomalie narrative dal Giambellino” con la presentazione del libro e la proiezione del film Entroterra Giambellino, alle 11. Alle 18 allo Spazio Seicento, andrà in scena la Milano accogliente, raccontata con gli occhi, e i disegni, di Rebecca Covaciu nel suo “L’arcobaleno di Rebecca”, il suo diario artistico di ragazza rom oggi studentessa milanese. A presentarla tra gli altri anche Lorella Zanardo e don Gino Rigoldi. In serata Palazzo Reale alle 18.30 accoglierà i “Capolavori rifiutati. Avventure e peripezie di alcuni dei libri più amati del Novecento italiano”, un incontro per cultori ma anche per curiosi, con Giancarlo Ferretti, Marco Belpoliti, Luisa Finocchi, Stefano Mauri, Giulio Mozzi. L’associazione Librezze all’Ostello Bello più tardi organizza un gioco:”TABùK. Dimmi chi sei e ti dirò cosa leggi”; dalle 20 per magia ognuno potrà vestire i panni del proprio personaggio preferito.  Sempre giocosa, ma molto milanese, l’iniziativa proposta dalla Libreria Utopia che sabato mattina alle 10 sfida tutti i lettori con il contest “IndovinaMI?” ispirato al volume di Claudio Buzzi, “Le vie di Milano”. Nella mattinata al Castello Sforzesco, uno dei protagonisti sarà Carlo Maria Martini: “profeta incompreso o mitizzato?” un tema affrontato da Andrea Tornielli e Vito Mancuso. Per gli eterni bambini alla Triennale nel pomeriggio verrà presentato il volume “Lego Story” che svela il segreto del successo dei mattoncini e di chi li ha ideati, per chi invece è realmente bambino sempre alle 17 alla Villa Necchi Campiglio il gruppo di lettura “Ci vediamo alle nove da Babar” fa una panoramica degli illustratori milanesi di albi illustrati per bambini.  Il giallo, milanese, domenica “occupa” Palazzo Morando con una serie di appuntamenti dal titolo “Milanera. I luoghi oscuri di Milano” con numerosi autori tra cui Luca Crovi ,Gianni Biondillo, Hans Tuzzi,Piero Colaprico, Giorgio Fontana, Enrico Ruggeri e Paolo Roversi. Durante la giornata anche la sinagoga di via Guastalla offre numerose occasioni per immergersi nei libri e nella cultura ebraica con la rassegna “Jewish and the City”: incontri, storie e riflessioni con scrittori, filosofi e giornalisti sulla letteratura e l’identità ebraica, sfogliando i titoli della casa editrice Giuntina.  Per sganchirsi le gambe, alle 11.30, Fabrizio Carcano accompagna i suoi lettori “A spasso nei misteri di Milano” partendo dalla Libreria Utopia in una passeggiata letteraria a tema, come i suoi libri, e alle 17 si torna a parlare della città con Luca Doninelli e Gabriella Kuruvilla, due autori che ambientano le storie nella metropoli spiegheranno perchè nella sala studio Bertarelli del Castello Sforzesco. Gli appuntamenti per i più piccoli, domenica come gli altri giorni, sono sparsi per tutte le biblioteche, soprattutto, con laboratori artistici e teatrali, accompagnati ad incontri con autori, ma alle 15.30 sarà possibile visitare accompagnati da Giorgio Bacci la mostra “Da Pinocchio a Harry Potter, 150 anni di illustrazione italiana dall’archivio Salani. 1862-2012” allestita nella Sala Viscontea del Castello. Tra gli eventi conclusivi di BookCity, domenica sera, per tutti gli appassionati di Tiziano Terzani, il Teatro Elfo Puccini propone “Parole contro la guerra”; uno spettacolo dedicato a lui e alle sue parole, con una testimonianza di Angela Terzani. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...