L’OCCHIO DELLA SCIMMIA SU MILANO

Valentina, montenegrina piombata a Milano per diventare architetto, parla della “sua” Città studi mentre Stefano lavora il vetro e parla della Bovisa. Lambrate è visto con gli occhi di Stefania, ghanese luminosa e creativa, Dergano è nelle inquadrature del video-maker Ruggero e da un appartamento nel cuore dell’Isola Sandro parla del quartiere che lo ha accolto. Qualche parola, un video, una ricetta per ciascuno ed ecco che una Milano multietnica, creativa e gustosa si sta componendo con un mosaico di voci e storie nello spazio 2.0 creato dalle “Scimmie”: Elena Buscemi e Susy Longoni. Infatti il loro sito si chiama Mon-key Stories, racconta la città collezionando video-storie di quartiere ed Elena stessa spiega: “è un gioco di parole: ‘mon’, dal mio francese, e ‘key’ e ‘stories’: sono le storie della scimmia, ma anche ‘la mia chiave’ : la chiave che racconta la città”.
“Abbiamo vinto il bando promosso dall’associazione ‘Tamarindo’ per progetti mirati alla valorizzazione della cultura locale. L’idea è nata quando io e Susy, quasi per caso, abbiamo sentito di un commerciante sotto casa nostra che nel sotterraneo del suo negozio nascondeva un vero e proprio studio di posa fotografica – racconta Elena – così abbiamo pensato a come le persone siano miniere di sorprese e spesso questi gioielli di quartiere, non si conoscono. I quartieri hanno anime molto distinte, forti, e spesso si ci radica in una zona piuttosto che in un altra anche per sentirsi meno dispersi nella città”.
I primi narratori sono arrivati un po’ per passaparola, altri catturati girando la città – “tutti partecipano con un entusiasmo sorprendente” – e ora chiunque può candidarsi per raccontare il suo angolo di città.
L’obiettivo di Elena e Susy, l’una fotografa-architetto e l’altra esperta di marketing, è quello di creare una community e alimentare la forza di coesione dei quartieri, già molto presente. Il sito potrebbe diventare “un nuovo biglietto da visita per la città stessa”. Un biglietto da visita che prende per la gola, anche, con le ricette che accompagnano ogni storia: ricette di famiglia, piuttosto che varianti inventate, “diventano un altro strumento di conoscenza e di cultura, per condividere sapori ed esperienze”. Video dopo video, Mon-Key Stories sta diventando una lunga tavolata cittadina a cui un posto in più si può sempre aggiungere. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...