LIBRI PER RAGAZZI SENZA TEMPO

Mio Miao CoverRispolvera un mistero da risolvere durante la prima guerra mondiale, pubblicato negli anni ’30, mentre dagli anni ’60 la Libreria dei Ragazzi ripesca la storia di un gatto molto geloso della propria indipendenza e il viaggio di un bambino che cercando Parigi, trova se stesso. Intanto, nel 1950, un famoso cartoonist anche per Disney, disegnava un opossum che sorrideva a testa in giu’, sembrando triste. Dalla libreria di via Tadino arrivano per l’inverno storie, e soprattutto illustrazioni, d’antan, da sfogliare al calduccio, magari con un gatto accucciato affianco o a scaldare i piedi. Un gatto forse un po’ piu’ docile del protagonista di “Mio Miao. Il mio unico specialissimo gatto”, scritto nel 1963 da Sandol Stoddard, illustrato da Remy Charlip. Pubblicata in Italia da Orecchio Acerbo Editore, la storia sa ancora catturare i lettori con la sua freschezza, raccontando il rapporto tra un gatto indipendentista, “fiero di non appartenere a nessuno”, e un bambino che lo crede suo, coccolandolo, accarezzandolo e perfino vestendolo.
101-693-largeLe Edizioni Corraini pubblicano “Henri va a Parigi” (scritto nel 1962), la storia di un viaggio con un cambio meta fortuito dovuto ad un uccellino curioso che insegnera’ a Henri cosa vale veramente. Le immagini di Saul Bass, che accompagnano la storia di Leonore Klein, sono estremamente curate, i colori calzati a pennello per raccontare le emozioni del giovane viaggiatore.
Portato dal tranquillo bosco alla citta’ rumorosa e trafficata, l’opossum ideato da Frank Tashlin nel 1950, invece, non e’ affatto contento del viaggio che gli esseri umani gli fanno fare a sua insaputa, pensandolo triste. In verita’ stava sorridendo, lui, ma appeso a testa in giù’.  thumbsDonzelli Editore pubblica “L’opossum che invece no”, con una arguta metafora ricca di filosofia, una critica all’ostinata pretesa degli uomini a considerarsi superiori alla natura.
Con le edizione Salani, si puo’ tornare indietro fino agli anni ’30, con la famosa collana “La biblioteca dei ragazzi”, di cui oggi solo pochi titoli sono in ristampa ma in tutto il loro vecchio stile sia nella grafica che nel sapore. Tra questi “La teleferica misteriosa”, la storia scritta da Aldo Pessina che vede come protagonisti audaci ragazzini alle prese con un mistero sulle montagne all’epoca della prima guerra mondiale. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...