L’ALTA MILANO

9788879552837gLa città vista guardando in alto. Appassionerà senz’altro architetti e ingegneri, ma il libro “Milano guarda in alto” (edizioni Milanoexpo) è un interessante percorso anche per chi voglia avventurarsi nella città con uno sguardo diverso: quello delle sue torri e dei grattacieli, raccontati dall’autore Massimo Beltrame nella loro progettualità e senza intenti di ‘grandeur’. Il volume presenta capitoli iniziali in cui Beltrame, laureato in filosofia e collaboratore per alcuni anni del sito NYC Skyscrapers, ragiona sull’evoluzione dei palazzi verso l’alto, dall’esempio di Chicago ai primi edifici diventati oggi pezzi di storia della città, troppo spesso dimenticati. Ci sono infatti nella storia di Milano i palazzi gemelli di piazza Piemonte – che poi gemelli non sono- i più alti della città con i loro 10 piani quando vennero costruiti nel 1923; c’é la Torre Rasini all’angolo con corso di porta Venezia e i Bastioni, il landmark ‘Torre Branca’, la torre Snia Viscosa di corso Matteotti. Edifici così penetrati nel tessuto urbano da passare molto spesso inosservati. Beltrame ripercorre le linee architettoniche e il contesto culturale in cui nacquero questi edifici storici. Non manca naturalmente il grattacielo Pirelli, a lungo simbolo della ‘Milano da bere’, oggi ampiamente superato dalle moderne torri che stanno sorgendo nei quartieri Porta Nuova-Garibaldi e Citylife – dove l’innovazione architettonica concorre con con le grandi capitali del mondo -, e dal palazzo della Regione, la nuova sede della giunta e degli uffici istituzionali. Le schede degli edifici che puntano verso l’alto è completata da una classifica dei ‘primati’ in altezza e della loro durata nel corso dei decenni. In definitiva, un percorso nella città che dice molto di quello che è stata, di quello che è e di come vorrebbe essere con l’obiettivo dichiarato dall’autore di “liberare il campo da prese di posizione aprioristiche” sui grattacieli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...