REGALO DI NATALE

 I LIBRI PER LE FESTE E DA REGALARE CONSIGLIATI DA 9  AUTORI         NATALE, PISAPIA ACCENDE ABETE DUOMO - FOTO 10Classici, noir, fumetti, romanzi o racconti, e anche storie apocalittiche in un centro commerciale: a Natale l’importante è ‘coprirsi’ a vicenda di copertine interessanti regalandosi un libro, e gli scrittori amici di Omnimilanolibri ne hanno consigliati alcuni.

Per restare a Milano, ma farsi risucchiare da una storia di fantasia, Giorgio Fontana consiglia quella de Il ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori (Mondadori Edizioni) “un capolavoro che ancora oggi conserva tutta la sua freschezza, soprattutto dal punto di vista linguistico”. In alternativa, per lasciare la città, almeno con il pensiero, ci sono i diari di John Cheever,“Una specie di solitudine” (Feltrinelli) dove trovare “tutto il suo strazio, la sua solitudine e il suo disperato amore per la vita. E moltissime pagine di una bellezza incredibile”.
Per tirarsi su il morale con qualcosa di più leggero e divertente, Erika Polignino sfodera “Fate a New York” di Martin Millar (Fazi Editore), le vicende di due fatine punk scozzesi nella grande Mela: “una splendida e commovente fiaba moderna sull’amicizia, sull’amore e sulla musica rock”. Sempre Erika ci porta in un centro commerciale “in cui il consumismo diventa una sorta di tirannia urbana dall’atmosfera apocalittica, la tensione aumenta pagina dopo pagina”: il romanzo è “Regno a Venire” di J.G. Ballard (Feltrinelli).
“Tokyo Blues” di Haruki Murakami (Einaudi) è il consiglio spassionato di Gabriella Kuruvilla “perchè, banalmente, è il libro più bello che ho letto. Fin qui”, mentre Bruno Osimo per Natale rispolvera Anton Cechov e i suoi racconti: “non è mai noioso, è geniale nel mostrare aspetti inediti delle situazioni umane, quotidiane. Riesce a essere psicologo senza rinunciare a raccontare sempre una storia”.
Un momento per riflettere, ci sarà, anche, con il titolo di Zita Dazzi, “Le donne perdonano tutto tranne il silenzio” di Rosa Matteucci (Ponte alle Grazie) che ritrae “donne che amano troppo e uomini che non sanno amare. Ogni frase, ogni annotazione è una perla di saggezza e di vita vissuta. Sfumature di sentimenti, sogni infranti, aspettative disattese, fughe e rincorse”.
Con Arturo Perez Reverte si viaggia nel tempo e nello spazio, fino allla Spagna del ‘600 con “Il ponte degli assassini” (Marco Tropea Editore), consigliato da Stefano Di Marino perchè “c’è la mano di Reverte che sa avvincere con un intrico di duelli e tradimenti ma ci racconta ancora una volta cosa significa essere uomini”. Sempre sulla complessità della natura umana, sempre Di Marino consiglia “Amnesia” di Christophe Grangè (Garzanti) “un grande romanzo che sembra essere la somma di tante storie che alla fine si uniscono in un originale puzzle della paura. Molto più di un thriller”.
Con Camilla Sernagiotto c’è un horror metafisico: “La musica del caso” di Paul Auster (Einaudi) la storia di un viaggio che si tramuta in una favola nera con venature filosofico-esistenziali: “un misto di Esopo, Lansdale, Ballard e, ovviamente, Paul Auster. Perfetto per la cena della Vigilia”. E sempre per la cena potrebbe essere adatto, come titolo, quello consigliato da Federico Baccomo Duchesne: “Il postino suona sempre due volte” di James M. Cain (Adelphi): “alla seconda pagina i protagonisti si incontrano, alla quinta si innamorano, alla decima decidono di ammazzare il marito di lei, alla ventesima son già sotto processo. e poi ci sono altre cento pagine”, da divorare.
Non ha nulla da invidiare ai romanzi, nemmeno il successo, perchè ne ha riscosso parecchio, il libro di fumetti di Zerocalcare segnalato da Francesco Gallone. “La Profezia dell’Armadillo” (autoprodotto http://www.zerocalcare.it/) “sa emozionare, divertire, trascinare, e segna qualcosa nell’animo del lettore”. Cosa volere di più, proprio a Natale?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...