Archivi del mese: gennaio 2013

ELOGIO DELL’IRONIA

Lella-Costa-Come-una-specie-di-sorriso_avorighSi legge quasi in un viaggio di metropolitana, se si va da capolinea a capolinea nell’ora di punta, il libro di Lella Costa, e si torna in superficie con “una specie di sorriso” sul viso, quello del titolo, quello che solo i più bravi, i maestri dell’ironia, sanno far sorgere a insaputa dello stesso lettore.
In 100 pagine edite da Piemme, con 17 capitoletti e un “Bugiardino” finale, l’attrice per la prima volta autrice di un saggio intitolato “Come una specie di sorriso”, chiama a raccolta grandi nomi per dimostrare che “L’ironia è un modo intelligente di essere seri”. Continua a leggere

L’INCENDIO DI VIA KEPLERO

4959CLASSICI MILANESI  Tre bambini e una madre uccisi in un incendio in via Boltraffio, nel giugno del 1929. Da un fatto di cronaca estremamente drammatico Carlo Emilio Gadda prese spunto per piegare la tragicità della realtà in un racconto colmo di emozione, partecipazione e ironia. E’ “L’incendio di via Keplero”, la cronaca che lo scrittore punteggia di un incendio in un caseggiato popolare di Milano, quasi un antipasto del celebre palazzo romano di via Merulana in cui Gadda ambienterà il suo ‘pasticciaccio’. Composto all’inizio degli anni Trenta, rielaborato nel 1935, il racconto fu pubblicato per la prima volta nel 1940 sulla rivista milanese Il Tesoretto, successivamente nelle Novelle dal ducato in fiamme (1953) e negli Accoppiamenti giudiziosi (1963). Continua a leggere

IMPARARE LA MEMORIA

CENTRALE, CERIMONIA CON NAPOLITANO PER MEMORIALE SHOAH - FOTO 16Come raccontare l’Olocausto ai bambini? La Libreria dei Ragazzi di via Tadino suggerisce in occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio, alcuni titoli per crescere consapevoli e imparare, presto, a non dimenticare. Si parte da piccole storie, si simula un diario scritto, magari da un ippocastano centenario, oppure si prende l’argomento di petto, come il professore protagonista de “L’onda” che coinvolge i suoi studenti in un gioco di ruolo per sperimentare in prima persona il clima di violenza del regime nazista. Continua a leggere

POETI PER LA MEMORIA

cropped-100TPfCNEW3“Dove non arrivano politica, informazione e cultura, possono arrivare poesia ed arte” e, proprio con la poesia, declamata, l’appuntamento è sabato 26 gennaio alle 21 al CAM Garibaldi (corso Garibaldi 27). Una serata di letture in versi è l’iniziativa per celebrare il Giorno della Memoria pensata dai 100 Thousand Poets for Change per Milano, una Milano dove “crescono i movimenti neonazisti e razzisti, si tengono incontri di estrema destra, si vedono apparire svastiche ovunque – ha spiegato Roberto Malini che insieme a Daniela Malini e Steed Gamero cura eventi europei dei 100 TPC – C’è tanto antisemitismo e tanti episodi di omofobia: mancano programmi di educazione al rispetto delle minoranze”.  Continua a leggere

INESAURIBILE SCERBANENCO

 SCERBAInesauribile Scerbanenco. La produzione sterminata del ‘padre del noir italiano’ aggiunge  un altro tassello. I 38 racconti (e due romanzi) che Giorgio Scerbanenco scrisse in tempo di guerra, tra il 1941 e il 1943, per il Corriere della Sera. Pubblicati in due tomi editi da Fondazione Corriere della Sera, i racconti sono l’opera varia di un autore non ancora approdato al noir in senso stretto (in quegli anni Scerbenenco scrive i gialli ‘americani’, con protagonista Arthur Jelling, archivista della polizia di Boston) ma già capace di cogliere le imperfezioni dell’animo umano. Continua a leggere

PODISTI DA MARTE, LA CORSA FA BENE

Podisti-da-Marte_logo“Volevamo capire se dietro al podista c’è qualcosa di più del semplice moto a luogo” e così il capitano Fabrizio Cosi ha chiesto ai suoi ‘Marziani’ di raccontare “qualcosa di sé in cui la corsa fosse scenografia e non sceneggiatura. Ne è nato un volume variopinto e vivo, veloce e intenso, come il gruppo dei Podisti da Marte, la ‘critical mass’ podistica al servizio della solidarietà. In molti si sono raccontati con citazioni, fotografie, pagine di diario o citazioni per finanziare con il libro “Sudato, bagnato, affaticato in mezzo alle moltitudini” le 10 buone cause delle ‘missioni marziane’ 2013 (finora, dal 2009, ne hanno condotte ben 43 attraversando la città di corsa – e travestiti – per richiamare l’attenzione su progetti di solidarietà) . Composto il puzzle di visi, nomi ed esperienze, ecco comparire una Milano “di corsa” ma stavolta non perché frenetica e nevrotica, anzi, perché consapevole e responsabile. Continua a leggere

LA GEOGRAFIA DELLE PIOGGE

pioggia_grandeIn una città che non a caso è Milano, ci sono una madre che uccide il proprio neonato, portatore di handicap, da difendere in tribunale per un giovane avvocato, e per un giornalista d’inchiesta nell’hinterland c’è uno zio barista taglieggiato dalla ’ndrangheta “che non ce la fa più”. I due sono una coppia e con la loro relazione e la bella scrittura di Paolo Grugni, le due storie si intrecciano piacevolmente tra le strade cittadine, i tram, i processi e le cene condivise dai protagonisti di “La geografia delle piogge”: Mauro e Federica. Continua a leggere

BOOKCROSSING E CARCERE

SAN VITTORE, FESTIVAL SING SING - FOTO 12Poesia, narrativa recente, gialli e testi in lingue straniere, arabo soprattutto, “perché le biblioteche interne alle carceri sono ricche di testi di letteratura, ovviamente non recenti”. Molto richiesti sono anche i testi ‘utili’ come codice penale e vari manuali di legge. Ecco i libri da portare ai detenuti delle carceri milanesi, non proprio nelle loro mani, ma quasi, grazie al Bookcrossing organizzato dal gruppo biblioteche dei Comitati X Milano Zona 1 domenica 20 gennaio, dalle 14 alle 18, nella sede di Chiamamilano in largo Corsia dei Servi. Continua a leggere