BIBLIOTECA DI CONFINE

CASA CARITA', FESTA PER MILLESIMO OSPITE - FOTO 13Un “ponte arredato con scaffali di libri in italiano, francese, inglese, arabo, e anche cinese, tailandese e in tanti altri idiomi”, tutti in fila per collegare la Casa e il quartiere: questo è la Biblioteca del Confine che da gennaio ha varato un nuovo progetto, sempre “di collegamento e integrazione”, stavolta dedicato ai più piccoli, in particolare agli alunni della scuola di San Mamete, una delle elementari di Crescenzago frequentata anche dagli ospiti della Casa della Carità. Si chiama “Oggi leggo da protagonista” ed è un percorso di laboratori di drammatizzazione e incontri con autori per avvicinare gli alunni alla letture, ma soprattutto per avvicinarli tra loro creando una vera e propria “mini” società di lettura.
Il primo appuntamento, a metà gennaio, ha visto Emanuela Nava in balia delle domande e delle curiosità di tre classi terze che si erano già preparate ad interrogarla sul suo testo “Nessuno è perfetto” (Piemme edizioni) . “Lo abbiamo letto assieme a loro a scuola e, immaginando oggetti, luoghi e protagonisti, li abbiamo ricreati con materiali di ogni tipo: dalla stoffa alla gommapiume, carta e cartone. Ogni bambino si è sbizzarrito, mettendo molto di sé e della propria cultura – ha spiegato la responsabile della Biblioteca Cecilia Trotto – all’incontro con Emanuela le abbiamo mostrato i vari lavori, si è parlato di tradizioni, di paesi e storie diverse, delle diverse religioni nel mondo. I bambini sono rimasti molto coinvolti”.
A febbraio, sempre nell’auditorium della Casa della Carità, in via Brambilla, – “così i nostri ospiti hanno anche la soddisfazione di poter accogliere i propri compagni a casa loro” – toccherà a 4 classi quarte, alle prese con Mario Sala Gallini e il suo libro “W le feste di tutto il mondo” (Mondadori), ad aprile ad altre 4 classi quinte che stanno leggendo “Il Mistero di Burgess Shale. La magnifica Avventura dell’Evoluzione” di Ludovico Jacopo Cipriani (Feltrinelli).
“Oggi leggo da protagonista”, è una novità della biblioteca e calza alla perfezione sulla vivacità e sulla curiosità dei piccoli lettori pur prendendo spunto da un modello ormai collaudato che la Biblioteca del Confine porta avanti da tempo con i ragazzi del liceo Volta: “La società di lettura”. Proseguendo per la sua strada, anche questo progetto vedrà delle novità: oltre agli incontri organizzati dalla Casa con insegnanti e ospiti su un testo scelto – quest’anno “Mare al mattino” di Margaret Mazzantini (Einaudi) – l’idea di Cecilia e del team è quella di “rendere il libro una base su cui far socializzare i ragazzi con un pomeriggio di arteterapia, uno trascorso giocando a calcio e un altro preparando e condividendo una pizza” .
La biblioteca di via Brambilla resta quotidianamente aperta a tutti ed è spesso sede di incontri con autori, letture, spettacoli di teatro e, ancora più spesso, di lezioni di italiano per stranieri, a cui si affiancherà, tra i corsi, quello fotografia etica, “rivolto soprattutto ai giovani, aperto a tante realtà, magari con un concorso, anche”. Oltre a Cecilia e ai tanti ospiti della Casa che amano leggere attingendo alla ricchissima offerta di testi in lingua, per l’infanzia soprattutto, a tener viva la già fervente attività della Biblioteca del Confine ci sono anche i volontari, 5 su 6 sono donne, e numerosi autori affezionati. Prima fra tutti Bianca Pitzorno che, tra le tante mani che dà alla Casa, ogni anno regala agli ospiti più piccoli, un libro con dedica perché anche loro possano contribuire ad arricchire la biblioteca scolastica della scuola che frequentano. E leggere sempre più “da protagonista”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...