Archivi del mese: marzo 2013

BARION: L’ITALIA UNITA DA UN EDITORE

La_storia_della__51274dbf804c1Rinasce il vecchio marchio Barion, in casa Mursia, e con questo rilancio nasce la prima casa editrice lombardo-siciliana, che ruota costantemente attorno ad un forte asse Nord-Sud proponendo libri di buona qualità e di possibile smercio, leggibili, ad alto tasso di chiarezza e brillantezza. Dopo oltre 20 anni di letargo Beppe Benvenuto ha deciso infatti di rispolverare le edizioni Barion, rilevate negli anni Sessanta da Mursia, per cui è consulente, immettendo sul mercato titoli divisi in due collane, una più provocatoria, ma non militante, “Pugni”, e “Mediterranea”, più mansueta, dedicata alla sua seconda città oltre a Milano, Palermo, area di origine anche dello stesso Ugo Mursia. Continua a leggere

UNA STRANIERA A MILANO

sanjahome1L’INTERVISTA CON L’AUTORE Esce a fine marzo, con le Edizioni del Gattaccio, il libro con i 13 anni di esperienze e di episodi curiosi vissuti in prima persona dalla giornalista e conduttrice radiofonica di Belgrado Sanja Lucic che, con il titolo, chiede retoricamente: “Ti disturbo?”. In verità non si pone il problema, l’autrice, e con tono vivace, fresco e a tratti impertinente fa subito notare “una frase che non ho mai capito perché qui dite quando chiamate qualcuno. Che senso ha?”. Continua a leggere

IL MINISTERO DELLA BELLEZZA

downloadSpecchi al posto dei segnali stradale, birra e bomboloni al bando, obbligo di indossare giacca e cravatta, o un elegante tailleur, anche per chi lavora da casa, accesso alle vie del centro solo ai più piacenti. La RSI (Rete Sociale Italiana) al posto di Facebook per cerchi di amicizie “giuste” e soggiorni obbligati in “uglyturismo” per i casi che richiedono interventi estetici massicci. Da quando è stato istituito il nuovo ministero, la vita dello scrittore trentenne, Matteo Labrozzo, e della sua fidanzata Lisa, ha preso una brutta piega. Continua a leggere

ABSOLUT TESTORI

casatestScomparso vent’anni fa, si aprono nove mesi di eventi per ricordare Giovanni Testori. Nato a Novate Milanese nel 1923, Testori e il suo multiforme ingegno (fu scrittore, drammaturgo, pittore, critico d’arte, poeta, regista, attore) hanno lasciato un segno indelebile nella vita culturale italiana e milanese. Da questo punto fermo l’Associazione Testori propone una lunga cavalcata nelle opere dell’intellettuale. Sabato 23 marzo viene inaugurata (fino al 19 maggio) la significativa mostra – con titolo accattivante – ‘Absolut Testori’. Nella casa dello scrittore, in largo Testori a Novate Milanese, infatti, prende vita un percorso biografico con video, foto e documenti (al piano terra); è invece dedicato all’opera pittorica di Testori il primo piano. Continua a leggere

CRESCERE ANTIRAZZISTI

ABBA, CORTEO ANTIRAZZISTA IN CENTRO - FOTO 4In cima alla lista le parole di Tahar Ben Jelloun, che con “Il razzismo spiegato a mia figlia” ( Bompiani) sarebbe in grado di spiegarlo a tutto il mondo, ma non è il solo e in occasione della Giornata Mondiale contro il razzismo, che si celebra oggi, la Libreria dei Ragazzi è andata alla ricerca di titoli meno noti ma altrettanto antirazzisti. Continua a leggere

CINEMA DAL CARCERE

CARCERI, SAPPE: "IN LOMBARDIA DETENUTI QUASI IL DOPPIO DEI POSTI" - FOTO 2“Reality” e “Cesare deve morire” lo raccontano con attori detenuti, il carcere, ma tante delle altre opere della rassegna “Effetti personali” sono state realizzate proprio interamente all’interno delle case di reclusione: tutte verranno proiettate dal 5 al 14 aprile allo Spazio MIC (viale Fulvio Testi 121) per questa iniziativa cinematografica dedicata alla difficile situazione del carcere e dell’esperienza della detenzione. Con il patrocinio del Dipartimento dei sistemi giuridici dell’Università di Milano-Bicocca, saranno proiettati anche alcuni medio metraggi scritti e diretti dai detenuti del carcere di San Vittore, tra cui “Il grande fardello”, per molti anni invisibile a causa di una censura del Ministero dell’Interno. Continua a leggere

STORIA (VERA) DI UN KILLER NATO POLIZIOTTO

TI_SPARO_1Da Taranto a Milano, da poliziotto a malavitoso. “Ti sparo” (Cicorivolta Edizioni) colpisce con la forza di un proiettile: per la storia, le circostanze, il linguaggio diretto. Quello non di uno scrittore ma di un poliziotto, Celeste Bruno, commissario di polizia di lungo corso, a Milano dal 1977, una delle memorie storiche della questura meneghina. Bruno racconta senza mezzi termini la discesa all’inferno di un giovane poliziotto, Giorgio Tocci, partito dalla Puglia, arrivato a Milano negli anni di piombo, abile a procurarsi confidenze (dote tra le più importanti di un investigatore), troppo spregiudicato per non varcare il confine che ogni giorno separa chi deve garantire la legalità, spesso con sacrificio, e chi, spesso con grande profitto, vive alle spalle della legge: due mondi che nelle loro conseguenze più estreme finiscono talvolta per sovrapporsi. Continua a leggere

VIA PADOVA DI RINGHIERA

SCONTRI VIA PADOVA, QUATTRO EGIZIANI FERMATI - FOTO 13Corsi e ricorsi della storia, e della vita, che si susseguono cambiando la lingua ma non le emozioni e le storie, le paure e i sogni di chi racconta e vive lì, nella “Curt de l’America”, una vecchia casa di ringhiera alla fine di via Padova, che ha ospitato tante persone in transito raccontate dal film documentario dei registi Lemnaouer Ahmine e Francesco Cannito. Da punto di partenza di emigranti italiani che aspettavano il visto per l’America ad abitazione di immigrati arabi, filippini,bengalesi, cinesi, il caseggiato custodisce tra le sue mura,a Crescenzago, un pezzo di storia dell’integrazione in salsa meneghina. Continua a leggere