BARION: L’ITALIA UNITA DA UN EDITORE

La_storia_della__51274dbf804c1Rinasce il vecchio marchio Barion, in casa Mursia, e con questo rilancio nasce la prima casa editrice lombardo-siciliana, che ruota costantemente attorno ad un forte asse Nord-Sud proponendo libri di buona qualità e di possibile smercio, leggibili, ad alto tasso di chiarezza e brillantezza. Dopo oltre 20 anni di letargo Beppe Benvenuto ha deciso infatti di rispolverare le edizioni Barion, rilevate negli anni Sessanta da Mursia, per cui è consulente, immettendo sul mercato titoli divisi in due collane, una più provocatoria, ma non militante, “Pugni”, e “Mediterranea”, più mansueta, dedicata alla sua seconda città oltre a Milano, Palermo, area di origine anche dello stesso Ugo Mursia.
Ad inaugurare la collana di saggistica, arriva niente meno che Leonardo Sciascia con un titolo pubblicato per la prima volta nel 1972 e poi dimenticato per oltre quattro decenni: “La storia della mafia”. Il_silenzio_sull_5125d4df7be99In giallo, invece, l’esordio di narrativa di Baron, con il romanzo investigativo ambientato nell’universo dei sentimenti maschili scritto da Antonio Steffenoni: “Il silenzio sulle donne”. Le prossime uscite saranno “il primo romanzo sul pentitismo di Enzo Russo, autore di ottimo livello che non so spiegare perché abbia perso di colpo notorietà – spiega lo stesso Benvenuto -e poi una raccolta di Carlo Cattaneo: i suoi articoli pubblicati nei primi anni 60, dove spiegava la sua idea di federalismo. Ci sarà anche una lettera coeva a un suo amico siciliano dove afferma che il posto più adatto in Italia per realizzare il federalismo è la Sicilia perché lì c’è il know-how”.
Già dai primi testi si ha il sentore che da Barion non mancheranno provocazioni e spunti, sotto forma di fiction o di saggistica: proprio come negli anni tra le due guerre, il marchio allora molto attivo, sapeva mescolare sapientemente classici a testi di larga diffusione, oggi, dalle due sedi di Milano e Palermo verranno sfornati testi di invenzione, opere di approfondimento, libelli e scritti dimenticati di classici e di autori minori non sufficientemente valorizzati. Tutto confezionato in una grafica dai colori coraggiosi ma anche invitanti alla lettura, una scelta estetica “di carattere”, per un obiettivo ambizioso: restringere la forbice tra l’ estremo Sud e il cuore del Nord, a partire dalle parole stampate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...