GIOVANE RODARI

695_bigUno scrittore per bambini e ragazzi raccontato in un libro assolutamente per adulti, un ulteriore tassello alla conoscenza di Gianni Rodari, intellettuale, giornalista, maestro, una delle figure più interessanti tra gli intellettuali italiani del Dopoguerra. A riscoprire Rodari, o meglio a raccontarne, con ricchezza di scritti e aneddoti, gli anni della giovinezza, è Pietro Macchione, autore ed editore del volume “Storia del giovane Rodari”. Macchione, varesino e già autore di altri libri su Rodari, inquadra la biografia dello scrittore lungo un percorso denso di avvenimenti, dalle origini, la nascita ad Omegna nel 1920, l’esperienza in seminario, l’attività di maestro e l’impegno come giornalista e intellettuale comunista. Per chi di Rodari ha letto da piccolo le storie, è quasi una scoperta, per chi lo conosce e lo apprezza è un tuffo nella complessità di una personalità che guardò sì il mondo con gli ‘occhi’ dell’ideologia, ma lo fece da una prospettiva così originale, quella dei bambini e della letteratura dell’infanzia, da offrire materia di riflessione a volontà. E’ imperdibile lo scambio di opinioni tra Nilde Jotti, Palmiro Togliatti e lo stesso Rodari: oggetto del ‘contendere’ l’inflazione dei fumetti americani anche sul mercato italiano. Seppur contestualizzato in un’epoca ben diversa dalla nostra, in cui il fumetto è diventato indistinguibile dal gadget, nel 1951 Jotti era categorica nella condanna – espressa nella discussione in Parlamento sulla proposta di controllo della stampa per l’infanzia – al fumetto in se stesso come “forma di espressione” che “disabitua alla logica e al ragionamento”. In una lettera a Rinascita, Rodari, pur fortemente critico con il ‘fumetto americano’, contestava a Jotti la condana del genere tout court. Da pedagogo, con un insegnamento che vale ancora oggi per altri linguaggi, infatti, Rodari ‘salvava’ il fumetto come forma di espressione: “Chi voglia parlare ai ragazzi e ai giovanetti deve tener conto del linguaggio a cui sono abituati”, scriveva Rodari, lui che da intellettuale ha sperimentato forme di espressione diverse, approdando con sempre maggior profitto alla letteratura per ragazzi, affinata in un crescendo di fantasia e poesia che inevitabilmente affondano le radici nella giovinezza che Macchione racconta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...