LO SCRITTORE ALLA PROVA TV

1237879_10151839143789570_204381089_nL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Paolo Roversi, scrittore di gialli e noir originario di Suzzara (Mantova) e milanese d’adozione, lascia (temporaneamente) la pagina scritta per un’avventura sul piccolo schermo. A tentare di ‘bucare’ l’audience sarà il cortometraggio ‘L’ira funesta’, ispirato al suo ultimo romanzo pubblicato nel gennaio scorso da Rizzoli. Anticipato da un video promo da alcuni giorni in rete e in tv, il ‘corto’ sarà trasmesso su Premium Crime (uno dei canali del pacchetto Mediaset premium) e racconterà la storia del ‘Gaggina’ e degli altri personaggi del libro, un giallo scritto con ironia e leggerezza che è anche e soprattutto racconto di una terra, la ‘bassa’ mantovana, dei suoi personaggi e delle sue idiosincrasie. La messa in onda è in programma il prossimo 6 ottobre alle 22 (previste 4 ‘repliche’ nei giorni successivi) e sarà anticipata da un’intervista all’autore che oltre a scrivere è fondatore del progetto editoriale sul web ‘Milanonera’ ed esperto – per formazione – di tecnologie.

1185005_10151839143799570_686826675_nDal libro alla tv. Sei uno scrittore ‘avvezzo’ di nuovi media, cosa più ti ha sorpreso della potenzialità della tv come ‘strumento’ di racconto?  Intanto, inutile dire che sono molto felice che un canale così importante si sia interessato al nostro lavoro e abbia deciso di trasmetterlo predisponendo ben cinque repliche. Di questa proposta mi ha subito interessato In primo luogo la possibilità di arrivare a un pubblico più vasto. E poi anche il fatto di dover utilizzare un linguaggio diverso più visivo, meno raccontato ma, allo stesso tempo, più incisivo.

1236792_10151839143804570_1127700988_nHai realizzato, anche in prima persona, molti booktrailer, la ‘commistione’ tra narrativa scritta e format televisivo ha secondo te qualche rischio? O è solo un’arma in più per raccontare la propria storia? Il booktrailer è uno strumento di promozione, esattamente come lo sono i trailer cinematografici che servono per portare la gente al cinema. Con questi mini filmati noi tentiamo di portare le persone in libreria e di farle appassionare – incuriosendole con le immagini e le musiche – alle nostre storie di carta.

227787_229842867150830_948292807_nPerché, tra i tanti tuoi romanzi, è proprio l’Ira funesta ad aver trovato spazio in tv? Milano Criminale (uno dei romanzi di maggior successo di Roversi ambientato nella Milano degli anni Sessanta e Settanta, ndr) ha rischiato “grosso”. Il problema è stato però che girare una serie in costume sarebbe stato molto costoso e per ora il progetto è stato accantonato. Per quanto riguarda L’ira funesta, invece, credo che la differenza l’abbia fatta il cortometraggio, ispirato al romanzo, che abbiamo realizzato grazie all’impegno di due bravi attori come Stefano Chiodaroli e Sergio Scorzillo. La possibilità di poter mostrare un prodotto “finito” ha aiutato moltissimo.

vlcsnap-2013-09-20-19h48m21s227Quando scrivi ‘rubi’ qualcosa in termini di ritmo e agilità di narrazione al cinema e alla tv? Sì, specialmente nei dialoghi. Cerco di renderli quanto più reali possibile. Anche nell’impostazione delle varie scene il mio occhio è quasi sempre come se stesse dietro una macchina da presa…

vlcsnap-2013-09-20-20h10m29s57Visto che parliamo di cinema, c’è qualche film o serie poliziesca/noir che senti particolarmente affine alle tue storie o a cui anche indirettamente pensi di esserti un po’ ispirato? Due serie, una italiana e l’altra francese. La prima è Romanzo Criminale ispirata al romanzo di De Cataldo; l’altra è Braquo, dura e molto ben fatta, di quel genio del polar che è Olivier Marchal.

Qualche prossimo progetto a breve? A febbraio uscirà un nuovo romanzo. Una cosa diversa da tutte quelle che ho scritto sino ad ora. E non sarà un noir.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...