SCRITTORI PER RAGAZZI/ROBERTO PIUMINI

9788804617044-c-era-un-bambino-profumato-di-latte_copertina_piatta_foPoesia dal sapore rodariano, un surreale incontro con una tribù di pellerossa e un ancora più surreale viaggio sul Monte Olimpo, tra gli dei, e poi una cavalcata nel Medioevo, da un castello all’altro attraversando un bosco fitto di avventure “da cavalieri”. Nessuno deve insegnare a Roberto Piumini come catturare l’attenzione dei più giovani e avvolgerli in mondi difficili poi da abbandonare chiudendo il libro per fare altro. La Libreria dei Ragazzi di via Tadino lo dimostra consigliando quattro titoli scelti a fatica nell’ampia produzione dell’autore nato a Brescia ma milanese d’adozione.
Ai più piccini lo scrittore racconta che “C’era un bambino profumato di latte” (Mondadori) divertendosi a proporre versi che si annodano, si stendono, si rincorrono e soprattutto giocano con le parole. Si salta qui e là tra mondi fuori e dentro di noi con leggerezza, salutando uno scrittore vestito di parole e osservando la neve che si stanca di essere bianca e diventa nera, incontrando l’uomo che aveva la moglie di sapone e poi 10 gatte che leccano le dita del bambino profumato di latte.
Dalla poesia si passa alla mitologia, mantenendo lo stesso potere ammaliatore, con “Dei ed eroi dell’Olimpo” (Mondadori): un tuffo nel mondo greco con nove bambini seduti all’ombra dell’ulivo più antico, intorno al vecchio aedo Leofanto che si mette a narrare. Prendono così’ vita personaggi leggendari come Ercale, Prometeo, Apollo e Teseo, e nella mente dei lettori prendono forma storie classiche ma dai colori vividi di viaggi, nascite divine, sacrifici e sfide agli dei.
Ne “Il sasso del muschio” (Salani), Piumini gioca invece la carta della magia, un tocco. In questo libro, perfetto dai 9 anni in poi, convivono due storie cronologicamente lontane ma che si incontrano su un sasso incantato, quello del titolo. I protagonisti sono un gruppo di ragazzini in vacanza e una tribù di pellerossa presi d’assalto dai nemici: facendoli incontrare con il suo romanzo per l’infanzia Piumini promuove la capacità di comunicare fra persone diverse, attraverso la creatività e la teatralità.
Sempre di avventura si tratta, ma l’epoca è quella medioevale, quando si va “A cavallo fra i castelli” (Einaudi) galoppando con tanto di armatura e spada decorata in una serie di brevi racconti. Si incontrano descrizioni appassionate e a tratti caricaturali di cavalieri spesso umorali e un po’ fuori dal bollo e castelli a volte tetri altre volte pieni di vita.

Già pubblicati nella serie ‘scrittori per ragazzi’: Emanuela Nava

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...