GLI SCRITTORI SI RACCONTANO

Schermata del 2013-10-16 12:53:18Tanti esordienti, una coppia in 60 minuti, quelli de “L’ora dell’esordiente”, e “Sapori d’autore” da gustare in compagnia, tanta Alda Merini in versi e immagini, e dialoghi a due con autori come Paolo Di Stefano, Stefano Bartezzaghi, Giorgio Fontana, Cristiano Cavina, Antonio Moresco e Andrea Vitali. Ecco Writers #1, la due giorni organizzata ai Frigoriferi Milanesi (via Piranesi 10 ) il 19 e 20 ottobre dove “Gli scrittori (si) raccontano”. E lo faranno sul serio, messi alle strette da un programma che scandisce a ritmo di musica, parole, interviste, dialoghi e letture improvvisate.
Quella scelta dagli organizzatori è “una forma nel contempo allegra, frizzante, dove leggere torni ad essere un piacere, un momento pieno di vita, sentimento, e commistione con gli altri piaceri dell’esistenza”. Sarà un week end ricco di insolite esperienze come quella di scendere assieme agli scrittori dentro il caveau, dove vengono conservate da Open Care le opere d’arte, discutere di libri in una grande sala dove stavano i motori per fabbricare il ghiaccio, approfittare di bar e bistrot per un caffè con il proprio autore preferito e poi lasciarsi aggredire dai potenti versi di Alda Merini, fino a sera.
Tra gli ospiti a doversi, e volersi, raccontare anche qualche esordiente lombardo che gioca in casa come Daniele Bresciani con il suo “Ti volevo dire”, sabato alle 14.45. Alla stessa ora, il giorno seguente, c’è Giovanni Cocco con “La Caduta”. Milanese d’adozione, Alessandro Bertante e la sua “Estate crudele” assieme a Igino Domanin e la sua “La legge di questa atmosfera” sarà il protagonista dell’incontro” alle 14.30 di domenica, e adottata anche lei dalla città seppur nata a Trieste, Marina Mander parlerà del suo libro “Nessun dorma” a confronto con “chi muore prima” di Massimo Gardella, sabato alle 19.
Assaggiati i nuovi talenti, con “Sapori d’autore” in entrambi i giorni si cena con uno scrittore: sabato è la volta di Helena Janeczek e i suoi “Piatti migranti”, domenica di Andrea Vitali sorseggiando educatamente “Le tre minestre”.
Il programma è interamente consultabile sul sito writersfestival.it , biografie degli autori comprese, ma per un momento di silenzio si consigliano le tre mostre che accompagnano il festival.
“Buona la prima! Venti copertine riuscite giudicate da chi se ne intende”, a cura di Stefano Salis, propone un omaggio alla concretezza dell’oggetto libro, con le copertine più riuscite degli ultimi anni, “Diario” è invece la mostra personale dello scrittore Nicola Gardini che qui espone 40 dipinti inediti. Tutta dedicata ad Alda Merini è poi la terza e ultima mostra “L’arte è una bellissima donna” di Giuliano Grittini: una decina di grandi, penetranti ritratti scattati da chi le è vissuto molto vicino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...