Archivi del mese: marzo 2014

IL ROMANZO DELLA BRIANZA

per-rivedere-te_gabriele-dadatiL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Un piacentino che racconta la Brianza con la scusa di un fantomatico libro-intervista commissionato da un citato ‘Corriere della Sera’ in accordo con un inventato titolare di agenzia di comunicazione, tal Mattia Spaini. Ecco cosa accade “Per rivedere te”, anche titolo del libro di Gabriele Dadati edito da Barney e incentrato sulla figura di Manlio Castoldi, anziano romanziere brianzolo. E’ lui che il protagonista ha il compito di raccontare, per commissione, ed è per lui che sbarca a Seregno e comincia ad esplorare la Brianza. Continua a leggere

Annunci

LE DONNE DELL’ITALIA PIÙ BELLA

cover_NdC_fiori_oleandro_webAlle minoranze imperfette, alle donne in lotta con il viso segnato dalla stanchezza di notti insonni o le mani un po’ ruvide, con una macchietta sul vestito, su un lato o con il trucco un po’ “spalmato” da una goccia di sudore, freddo. Alle minoranze imperfette che rendono bella l’Italia. Ecco a chi è dedicato il libro in cui Nando Dalla Chiesa, riproponendo pezzi già pubblicati per il Fatto Quotidiano, raccoglie i fiori che in tutto il paese sbocciano coraggiosi in tutta la loro genuina lotta, di volta in volta diversa, ottenendo un effetto globale “ad oleandro”. Continua a leggere

NOI NON SIAMO QUI

th250x250_Noi-non-siamo-qui-Ilaria-MargapotiChiacchiericcio on line. Non sull’ultima puntata di Breaking Bed o sul ministro che non presenta le dimissioni. E neanche sull’ultima pettinatura di Lady Gaga. Chiacchiericcio preoccupato, che spazza via tutti i rumors della rete, che non ammette interferenze: Eden è scomparsa. E’ scomparsa dalla rete, poi, che lo sia anche realmente, non ci è dato sapere. Neanche leggendo l’ebook edito dal gruppo GeMS e vincitore del concorso IoScrittore dove Ilaria Margapoti racconta questo mistero.

Continua a leggere

AMICHE MIE, STORIE VERE

Ballestra-660x983“Amiche mie”. Banalmente, quelle del”cafferino” al “baretto” con cui “ciciarare” a inizio giornata. Chi si ferma al caffè, però, e se lo lascia alle spalle dopo averlo bevuto in un sorso, non sa cosa si perde di questo profondo e trasparente romanzo a più voci pubblicato da Mondadori. Autrice è Silvia Ballestra, voce se non contro certamente alternativa del narrare la femminilità e che anche stavolta riesce a trovare il modo per mostrare le vite di cittadine milanesi qualunque. Continua a leggere

STORIA A LIETO FINE DI LEGGIU

1965033_1477187422493616_1152251241_nFilippo Nicosia ci aveva sperato e dopo aver scoperto che il suo furgone-biblioteca con cui era arrivato a Milano per incontrare bambini e adulti in piazze, giardini e associazioni, era stato rubato sul suo blog, ieri, scriveva: “Siamo a un punto in cui il protagonista affronta una grande avversità, la sua impresa è a rischio. Solo andando avanti sapremo come va finire”. E la storia del furgoncino ‘Leggiu’, protagonista del progetto di promozione della lettura ‘Pianissimo’, partito dalla Sicilia, ha avuto un lieto fine. Il furgone e il suo carico di libri, infatti, è stato ritrovato stamani – grazie a una segnalazione – a poca distanza da piazza Arcole, sui Navigli, da dove era scomparso sabato mattina. Continua a leggere

SCRITTORI PER RAGAZZI/NEIL GAIMAN

CORALINE_001downloadLabile il confine tra il mondo dei vivi e quello dei morti, affatto improbabile l’amicizia tra mostri e bambini. E’ così il mondo di Neil Gaiman, popolato da creature che sorprendono e affascinano nel loro aspetto esteriore e interiore. La Libreria dei Ragazzi propone quattro delle sue tante invenzioni letterarie di cui sono pieni gli scaffali delle librerie, di queste molte sono arrivate anche al cinema, come “Stardust” e “Coraline”. Continua a leggere

ABU GHRAIB ALL’ITALIANA

0b9ac7374d5bdd9817859a8b1feb08b8_thumbMohammed ha sfilato con i denti la coperta di lana, ne ha fatto una treccia sufficientemente lunga per costruirsi un cappio e suicidarsi. E’ una delle storie dal carcere che Arianna Giunti racconta nell’ebook “La cella liscia. Storie di ordinaria ingiustizia nelle carceri italiane”, edito da Informant. Un viaggio nelle criticità del carcere dove i detenuti hanno a disposizione meno di tre metri quadri ciascuno per cella e resistono dal passato retaggi che assomigliano a incubi. Continua a leggere

LA DIFFICILE ARTE DI TRADURRE DAL CINESE

rosecinaL’INTERVISTA  Come spiegare che “dividersi una pera” vuol dire separasi? E che tutti quei rutti, escrementi e scoregge sono essenziali per tratteggiare un personaggio o una situazione? Come spiegarlo ad un italiano se tutto ciò vale in Cina e nella cultura cinese? Maria Gottardo lo fa da anni, traducendo libri e lamentando la mancanza di un piano editoriale che faccia conoscere e amare la letteratura cinese in Italia. E la nostra laggiù. Ricercatrice all’Università di Bergamo, Gottardo collabora a molti progetti dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano e non si arrende e combatte a colpi di Dante, Ammaniti e Calvino, da una parte, di Yu Hua, Mo Yan, e Su Tong dall’altra.  Continua a leggere