LE COLPE DEGLI ALTRI

Le-colpe-degli-altri-Vittorio-de-GrassiTanto vicina quanto lontana. Tanto recente quanto passata. L’Italia è la protagonista di un romanzo che facendo la spola tra Roma e Parigi, transita da Milano ma soprattutto attraversa ogni sfumatura dell’animo umano. Il titolo è “Le colpe degli altri”, il fil rouge reale di una narrazione vagabonda. Una penna fluida e vivace rende godibile questo ebook firmato da Vittorio De Grassi, come vincitore dell’edizione 2013 di IoScrittore torneo letterario italiano gratuito promosso da un grande Gruppo Editoriale e dai suoi editor . E’ il primo a comparire, a breve, e con regolarità, anche gli altri vincitori compariranno acquistabili dal sito.
Tornando a questo primo assaggio, sono dolore e amore, e vendetta, a regalare alla vicenda raccontata un tocco di realismo, un tocco che cattura e trascina il lettore di capitolo in capitolo, in un viaggio lungo 40 anni, in una storia che ha molte lacune. Inizialmente, solo, perché poi con dovizia di particolari e attenzione a dettagli e a scenografie, le lacune vengono colmate. In ogni capitolo l’autore si dedica ad un personaggio in una determinata epoca e lo tratteggia sempre meglio, poi passa ad un altro, poi torna al precedente. E’ ginnastica per il lettore, ma grazie alla bravura di De Grassi, è una ginnastica dolce, gradevole. Così, la lettura non è troppo tecnica o storica, né naif, resta equilibrata anche quando il terrorismo diventa protagonista delle vicende, prende in mano il timone e litiga con quel “dio muto”che aleggia sulle esistenze dei protagonisti: una lotta per deciderne il destino. Loro sono Federica e Vitaliano, la figlia 40enne di un carabiniere trucidato insieme al magistrato a cui faceva la scorta e il marito di Giulia, donna con un passato nel terrorismo italiano e che in Italia non ha intenzione di mettere piede.
A sorpresa conquista un ruolo di rilievo, se non nel libro, nel cuore del lettore, la giovane Denise, figlia di Vitaliano, la figura figura più positiva e pura, anche grazie all’età. Lo stridore tra l’impaccio con cui gestisce i primi amori e la maturità con cui presenzia alle vicende degli adulti che la circondano proiettano una luce positiva sul futuro, è irresistibile. Negli scorci a lei dedicati De Grassi fa intravedere un futuro meticcio e ricco di contrasti ma coraggioso, mentre le ferite del terrorismo non sono ancora rimarginate.

LIBRI AMICI  Marcus Whilsby e l’avventura di Haltonbridge

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...