Archivi del mese: aprile 2014

LA FACTORY DI IMPERIUM

SudStarCity_ebook2-176x250Illustratori, grafici, traduttori: artisti, per la maggior parte lombardi, uniti in una factory, la Collana Imperium, che dalla fantascienza pura, nel 2007, in poco tempo e tanti titoli si è allargata ad altri generi come graphic novel, ricettari e perfino l’erotico. Nel 2011 è arrivato il primo ebook e ora si affaccia al mercato una offerta ampia e variegata che a breve volgerà lo sguardo anche ai lettori più piccoli. Continua a leggere

Annunci

ERA UN’ALTRA STAGIONE AMORE MIO

pacchianoUna giovane disinvolta, Lo, e un professore tra l’impacciato e fuori dall’ordinario, Berto. Ma la preferita è la prima, si vede subito: una Lo che, assieme alle libertà dell’adolescenza, scopre anche quelle del periodo storico dove, per fortuna o per sorte, le è capitato di vivere. Il 1973, freddo, milanese, ma non molto rigido se come per lei esplorato partendo dal Quadrilatero della moda, esordendo con un episodio che strizza l’occhio alle “baby squillo 2014”. Continua a leggere

UN PERFETTO NESSUNO

Processed with MoldivL’INTERVISTA CON L’AUTORE  La nuova opera di Francesco Gallone, da solista, uscita con Eclissi Editore, ospitata nella collana I Gatti del Cheshire, è ironia, sperimentazione, varietà. A tratti, per chi legge, anarchia, ma piacevole, nell’alternanza di capitoli di vita da scrittore, quasi autobiografia, con Ulisse Lui come alter ego dell’autore, e finali di romanzo “orfani”, in cerca di chi li anticipi con dei presupposti. Continua a leggere

JESS, UN RAGAZZO DI VIA PADOVA

Il ragazzodi via PadovaC’e’ la strada, dove Arnaldo Gesmundo letteralmente nacque, ci sono le osterie, c’e’ la ‘ligera’, gli ‘scrocconi’, i ‘fannulloni’ pronti sempre a far festa, c’è Milano e soprattutto c’è via Padova. La storia di ‘Jess il bandito’, “Il ragazzo di via Padova”, scritto dal protagonista, Arnaldo Gesmundo, con il giornalista Matteo Speroni, editore Milieu, è la storia di un uomo e di una città. E’ la storia di un giovane nato in piazzale Loreto nel 1930, famiglia operaia, i primi passi mossi sulla strada, poi diventati corse e fughe dalla polizia. Continua a leggere

25 APRILE PER RAGAZZI

1704252_0Storie personali e Storia nazionale si intrecciano, ma sono sempre storie, che meritano di essere raccontare e che emozionano. Storie di Resistenza, quella raccontata dai libri di scuola ma che in un libro di narrativa, in uno di quelli proposti dalla Libreria dei Ragazzi, diventa una avventura tanto coinvolgente quanto la fantascienza o i viaggi degli esploratori. In occasione del 25 aprile, esploriamo il nostro passato di Nazione, per non dimenticare, in giro per tutta l’Italia assieme ai racconti proposti da via Tadino, per una Resistenza che può emozionare ogni giovane lettore ovunque si trovi nello Stivale. Continua a leggere

SCRITTORI PER RAGAZZI/GUIDO SGARDOLI

downloadGuido Sgardoli è veterinario e lo si sente, anzi, lo si legge, subito. Tra le righe. A volte in modo eclatante, fin dal titolo, come per “Vite di animali” o “La più straordinaria bestia del mondo” , altre volte è più insospettabile, come in “The frozen boy” o in “Muso Rosso”. Si tratta però di un modo di essere: attento, sensibile, osservatore e buon narratore non solo di emozioni ma anche di processi di crescita, maturazione ed integrazione. Continua a leggere

VENERE IN SOFFITTA

venere-in-soffitta-zanzaniNon sempre ciò che è impolverato annoia: a volte, proprio dietro ad uno strato di granelli accumulatosi su un oggetto in soffitta c’è qualcosa che sa sorprenderci. Addirittura con fare trasgressivo. E’ il caso della bella “Venere in soffitta”, sia nel senso di oggetto, ballerina meccanica fabbricata a Vienna, sia nel senso di libro. Di ebook, precisamente, quello scritto da Giovanni Zanzani, terzo vincitore di IoScrittore 2013, torneo letterario online promosso dal gruppo GeMS. Continua a leggere

NELLA CASA DI VETRO

62Uno sguardo esterno ma mai intrusivo, emozionato come un fantasma non farebbe mai. Chi è il protagonista e voce narrante del nuovo romanzo candidato al premio Strega di Giuseppe Munforte? Vede la figlia più grandicella diventare grande, tenera e impertinente, e il fratello più fragile dietro di lei: Sara e Andreas, piccole creature da accarezzare solo con lo sguardo. Ormai. Il motivo dell'”ormai” lo si comprende alla fine, ma subito si capisce che il protagonista non è fisicamente presente nella storia, non partecipa alla vita che scorre “Nella casa di vetro”. Così, “Nella casa di vetro” diventa automaticamente il titolo del romanzo, pubblicato da Gaffi Editore e selezionato tra i 12 finalisti del premio letterario. Continua a leggere