RAGAZZI, È TEMPO DI ANDARE

seuil_main_couvitalieA cavallo nella natura, a pescare di mattina presto con papà. Fuori a giocare con Reginald e Tina o fra le pagine di un libro. Però, andiamo, andiamo anche, e soprattutto, in vacanza. La Libreria dei Ragazzi si congeda per una breve pausa estiva consigliandoci: “andiamo!” e con 4 titoli invitanti e sprint ma molto differenti l’uno dall’altro, così da lasciare ampio respiro nella scelta. Decidere il nostro “andiamo” e andare dove si desidera, con uno dei migliori modi di partire: leggere.

Per i più piccoli, e non solo, vale anche lo sfogliare un libro. Come accade per il paradiso cartonato di Martine Perrin, intitolato “Seguimi piano, andiamo lontano”(edizioni Franco Panini). Qui si tratta di andare a spasso con le dita e con la fantasia interagendo in piena libertà con ogni pagina lungo un percorso che porta ad una casa, evitando le spine del riccio, seguendo un coniglietto che sale i gradini. Anche lui sembra dire: “Andiamo!”.
Se un po’ più grandi, si può andare a cavallo, con Catherine Saunders e le edizioni De Agostini. “Andiamo a cavallo” è una guida pratica e simpatica che ci accompagna alla scoperta del cavallo fino ad illustrare le tecniche per convivere con il suo carattere, e trovare sintonia fra le sue e le nostre esigenze. L’estate può essere l’occasione per questa nuova esperienza.
Restando immersi nella natura, si può andare anche a pescare. Praline Gay­Para e Rémi Saillard con il loro “Andiamo papà” (edizioni Clichy) raccontano la storia di Jo Junior svegliato dal papà una mattina molto presto: “Andiamo” gli ha detto. Così è iniziata una giornata surreale dove Jo per sfuggire alla frenesia dei preparativi pre-pesca si fa piccolo e si nasconde dentro una nocciolina. Filastrocca dopo paradosso, rima dopo ironia, il protagonista finisce in una bizzarra catena alimentare messa in moto da una gallina che becca la nocciolina con il piccolo dentro e… andiamo!
Più tranquillo ma per nulla più banale l’invito di “Reginald e Tina. Andiamo fuori a giocare?”. Il libro, firmato da Mo Willems per le Edizioni Il Castoro riprende i due celebri protagonisti di una serie di albi, Reginald e Tina, appunto, per una nuova avventura da inseparabili amici. Stavolta proprio quando i due stanno per andare fuori a giocare fuori inizia a piovere: Tina non è per niente contenta, ma i due si inventano dei giochi per divertirsi con la pioggia e, proprio quando si stanno divertendo, smette di piovere. Incantesimo spezzato? Tina adesso è in panico, ma ci penserà Reginald, con la sua proboscide. Il libro mostra che adattarsi può diventare interessante e gradevole. Prima di partire per le vacanze è una buona dritta, molto attuale per tutti, grandi e piccoli, contro i malumori da brutto tempo, che si abbia o no un elefante per amico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...