TEATRO DI LEGALITÀ

TEATRI, PRONTA NUOVA STAGIONE DELLE SALE MILANESI - FOTO 2Sei spettacoli e 8 incontri nel prossimo mese e mezzo per “osservare il presente e aumentare la consapevolezza” sul tema della legalità: è il risultato di un connubio virtuoso tra le eccellenze della città ed è ciò che viene proprosto ai milanesi attraverso il linguaggio del teatro e del dialogo con il nome di “Osservatorio presente: legalità”. 

A presentare il progetto nel chiostro del Piccolo Teatro, uno degli attori principali, oggi 3 novembre era presente il direttore Sergio Escobar, assieme ai rappresentanti delle altre realtà protagoniste: il rettore della Statale Gianluca Vago, il presidente della Fondazione Corriere della Sera Piergaetano Marchetti e Nando dalla Chiesa, esperto, sociologo e primo docente in Italiana ad aver voluto studiare il fenomeno della criminalità organizzata in modo scientifico. “A me sembra una cosa assolutamente doverosa da fare – ha commentato a tal proposito Vago – altrimenti sarebbe come se i medici non studiassero il diabete”. Sempre durante l’incontro di stamani Vago ha parlato dell necessitá di recuperare una scala di valori “che oggi abbiamo smarrito come società. È necessario intervenire”.
Nel progetto, infatti, la Statale dà il proprio contributo a livello di conoscenze, divulgate con il mezzo potente del teatro nello spettacolo “E io dico no.Ogni notte ha un’alba”. Diretto da Marco Rampoldi e scritto da Dalla Chiesa con una trentina di giovani coautori, questo titolo porta in scena “riflessioni, pensieri e tesi” degli studenti, un passo avanti verso “un uso diverso, piú utile e concreto, di queste ultime”, invito fatto esplicitamente dal docente da tempo impegnato su questo fronte. Lo spettacolo dei suoi alunni, dal 3 al 21 dicembre al Piccolo Teatro Studio, andrá a concludere la rassegna, a seguito di un altro appuntamento che chiama sul palco un’altra realtâ importante di Milano: il carcere minorile Beccaria. Dal 26 al 30 novembre, infatti,, prodotto dall’associazione PuntoZero, è in programma “Errare humanum est – il carcere minorile spiegato ai ragazzi”, in collaborazione con l’istituto penale stesso. Prima del Beccaria, nella programmazione, c’ê anche il carcere di San Vittore con lo spettacolo “San Vittore Globe Theatre”, il 19 e il 20 novembre: due serate dedicate ad Alda Merini, Giovanni Testori, -william Shakespeare realizzate con il sostegno della Fondazione Cariplo e la collaborazione anche del Comune di Milano. Gli altri appuntamenti teatrali sono, in ordine cronologico, “Il Sogno di una cosa”, dal 6 al 9 novembre, “Dopo il silenzio”, dal 18 al 23, e “Ridendo e pensando. Seriamente comici” dal 21 al 23 novembre, a cura di Marco Rampoldi.
Per quanto riguarda il calendario degli incontri, 3 si svolgeranno presso la Fondazione Corriere della Sera, il 19 e il 26 novembre e l’11 dicembre, dedicati rispettivamente a Educazione, Accoglienza e Racconto, ce ne sono altrettanti previsti nel chiostro del Piccolo, il 20 novembre (“Teatro e carcere verso e oltre Expo2015”) il 21 (“Teatro-giornalismo: la realtà in scena”) e il 28 novembre (incontro di preparazione a “Errare humanum est”). I restanti due sono al Piccolo Teatro Studio Melato: il 7 novembre Gherardo Colombo parla con gli studenti delle scuole superiori di “Libertà, regole e trasgressioni”, e il 4 dicembre lo stesso teatro ospita un incontro sullo spettacolo “E io dico no. Ogni notte ha un’alba”.
Ricordando l’appuntamento con il terzo festival dei beni confiscati, dal 6 al 9 novembre, stamani é intervenuto anche l’assessore comunale ai Servizi Sociali Pierfrancesco Majorino parlando di una cittá in cui c’é “una criminalitá che cerca di infiltrarsi nell’economia, e c’é chi la contrasta. Una cittá che si prepara ad Expo e in cui è sempre necessario accrescere il grado di consapevolezza dei cittadini. La consapevolezza del bisogno della cultura della legalità ma soprattutto della bellezza di questa cultura, bellezza che,a cnhe con il teatro, deve essere sempre più comunicata”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...