A SPASSO CON LE DITA E CON SEPULVEDA

DSC_2943“A spasso con le dita” e con Luis Sepulveda, anche , in occasione della 25esima Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: è la proposta dell’Istituto dei Ciechi di via Vivaio per giovedì, 20 novembre, legata al progetto nazionale a sostegno della letteratura per l’infanzia e dell’integrazione fra vedenti e non vedenti intitolato “Le Parole della Solidarietà”. 

DSC_2869Allestita nella sala Barozzi, presso l’istituto stesso, “A spasso con le dita” è una mostra con 16 tavole tattili che il celebre autore sudamericano vuole toccare con mano e di persona, e lo farà alle 11 di giovedì. Le opere sono il frutto del lavoro di alcuni artisti emergenti che hanno sviluppato secondo la loro vena creativa alcuni concetti e parole attingendo al mondo della solidarietà. La raccolta di idee da cui hanno preso spunto è stata realizzata attraverso il web da Enel Cuore e pubblicata da Feltrinelli Editore.
unnamedAd accompagnare ed “interrogare” Sepulveda durante la mattinata in merito alle sue impressioni su quanto esposto ci sarà la giornalista Natalia Aspesi e con lei oltre 300 tra bambini e ragazzi che avranno modo di scoprire un mondo della fantasia forse per molti sorprendente, perché lì come per magia tutte le barriere fisiche e mentali scompaiono.
L’incontro proseguirà con un dialogo tra lo scrittore cileno e il giornalista Bruno Arpaia su “Il potere delle favole” e la presentazione della “Trilogia dell’Amicizia” (ed. Guanda) che racchiude le favole più celebri ed amate di Sepulveda: “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico, Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza”. In ricordo della visita in via Vivaio, Luis Sepúlveda DSC_2908a riceverà una rielaborazione tattile della copertina del suo libro “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” realizzata dalla giovane artista Eugenia Garavaglia su disegno dell’illustratrice Simona Mulazzani.
Attorno alla mostra, realizzata dalla Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus, e resa possibile dal sostegno dell’Associazione Enel Cuore Onlus e della Fondazione Cariplo, sono stati organizzati laboratori didattici e creativi aperti alle scuole per promuovere le potenzialità culturali dell’editoria tattile per l’infanzia.
Sempre nell’ambito del progetto “A spasso con le dita”, e sempre con il sostegno di Enel Cuore, è stato realizzato un catalogo di oltre cinquemila libri tattili realizzati e distribuiti gratuitamente nelle biblioteche pubbliche, negli ospedali pediatrici e in numerose altre istituzioni culturali i tutto il Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...