LA CURA DEL BALLO

10487558_10152096632297820_1174654678429862151_nSi apre la porta. Si trova la propria moglie con un aitante senegalese. Si chiude un matrimonio. Si spalanca una nuova vita. E’ così che accade in poche parole, e in poche pagine, ad Arturo, il protagonista del romanzo di Bruno Osimo “Disperato erotico fox”, pubblicato per Marcos y Marcos con una copertina color carne e un carnale richiamo alla danza illustrato da Lorenzo Lanzi.

Fin qui, nulla di originale, ma sono le primissime pagine: va dato il tempo all’autore di accendere la musica e cominciare a ballare, con il suo bel ritmo asciutto, facendo ballare anche il protagonista, goffamente, sui primi brani/capitoli, poi sempre meglio. D’altronde, per amar.. ehm, per ballare, bene, bisogna imparare. A chiedere e a dare ascolto e spazio, a muoversi vicini senza pestarsi i piedi, ad affidarsi e a conquistare fiducia.
“Disperato erotico fox” è una storia d’amore che insegna a danzare ma , più ancora, è una storia di danza che insegna ad amare. Ma c’è poi differenza? Per Arturo, e per Osimo stesso, forse, no, infatti dall’inizio alla fine dell’agile volume, a piè pagina compaiono indicazioni su come compiere un ballo e nel finale sono integrate nel testo stesso, a mostrare come sia ormai naturale per Arturo, ballare ed amare.
“Qui il Cavaliere non ha da lasciarsi sfuggire il momento esatto in cui guidare la Dama nei suoi movimenti in avanti e indietro”: un vero e proprio manuale da Don Giovanni, ma che a volte spiazza – “La camminata comincia col piede destro anche se in questo punto non v’è una regola precisa” – anche se ci sono dei principi insindacabili, per lo meno quando si è in ballo: “In tutti i modi di affrontare la pista, il Maschio assume il ruolo di Cavaliere della Dama”.
Scoordinato e più volgare che galante, Arturo all’inizio è un uomo abbandonato e perso, con le corna della ex moglie Alberta, massaggiatrice in nero, da digerire e gli alimenti, sempre di Alberta, da pagare. A furia di caricare e scaricare sacchetti del supermercato pieni di libri da traslocare, però, invece di ingobbirsi, Arturo gonfia il petto, alza la testa e sfodera, metaforicamente, una coda da pavone corteggiatore. Allora, addio Alberta: c’è l’inesperta Teresa, c’è la accogliente e fresca Emma, ma soprattutto c’è un nuovo Arturo che si muove al ritmo del proprio cuore esplorando un universo femminile ancora inesplorato.
Scrittore milanese, traduttore e docente di traduzione presso la Fondazione Milano, Bruno Osimo in questo suo libro già presentato sul territorio con tanto di performance ballerina, fa un esplicito e caloroso omaggio al genio del grande Lucio Dalla. Non solo, banalmente, con il titolo che richiama “Disperato erotico stomp” del cantautore bolognese, ma insistendo in ogni singolo capitolo trasformando l’indice in una serie di citazioni, preceduti d soli numeri primi.

LIBRI AMICI Bar Atlantic 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...