Archivi del mese: aprile 2015

COSE NUOVE

tumblr_inline_nl49iqlqQ41rxu7siL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Parole, parole, parole. Ma quali e quante sono veramente nuove ? E se sono nuove raccontano cose nuove o mascherano solo il vecchio che avanza? Sono domande che spuntano già solo sfogliando il libro diAndrea Girolami Iappena pubblicato per Indiana Editore. Pardon, cosa dico libro: “Atlante”, perché ci orienta, ci porta in nuovi territori, ci racconta. E’ l’”Atlante delle cose nuove. E se “cose” di solito non si dice, in questo titolo è perfetto per indicare il lavoro di questo 35enne milanese innamorato da una vita della rete e dell’innovazione, anche se “innovazione” è una parola da non dire in sua presenza. “Ha perso significato” spiega, mentre lui ne da ad altre. Inizia con 48, ma, appunto, è un inizio: c’è un mondo di cose nuove che prosegue e ha bisogno di voci fresche e “illustrative” come quella di Girolami per essere raccontato, sia a chi si perde, sia a chi non ci arriva, sia a chi piace risfogliare percorsi già fatti, rileggendoli con gli occhi di un altro. Meglio se curiosi e mai scontati come quelli di Girolami. Continua a leggere

Annunci

DIVORARE EXPO

LAURANA_-_Rimmel_-_024_Divorare_MilanoCittà crocevia di biografie diverse, città che sta imparando a rispettarle senza volerle omologare, o reprimere e comprimere, intento che la rende tanto bella e generosa, a volta, ma sempre più difficile da amministrare. È la Milano che inaugura Expo, il primo maggio, ed è la Milano che nel libro a 8 mani di Laurana Editore, “Divorare Milano”, vede radunarsi i potenti del mondo nella fermata della metro di Repubblica. Il giorno dopo, lontano dal sito, di nascosto, confabulano e sono tutti d’accordo, mentre in superficie si mostrano i denti e mostrano un mondo che nella direzione giusta non sta andando. Continua a leggere

MUSICA MAESTRO

bach1Passione e fuga. Appassionante fuga, passione sfuggente, o nata per fuggire: è la musica, ed è travolgente. Anche la letteratura per l’infanzia, non resiste al suo richiamo e si lascia da anni piacevolmente contagiare dal suo ritmo. Che sia rock, anni ’70, o il fluido susseguirsi di suoni creati da un grande maestro di musica classica. La Libreria dei Ragazzi spazia in tutta la gamma di note possibili, senza note a piè pagina, ma con agili e vivaci storie, ottima colonna sonora, magari anche ispirante.  Continua a leggere

BRERA NERA

LAntiquario-di-Brera-immaginePiace, o non piace, lo si divora, a morsi, o lo si molla a meno di metà, ma il nuovo romanzo del 39enne Ippolito Edmondo Ferrario un gran bel noir milanese. Duro, senza complimenti e senza rispetto per nessuno, nemmeno per chi lo legge, nemmeno per la città che lo ospita e, in particolare, per il quartiere “in” dove lavora i protagonista: Brera. Dal titolo – “L’Antiquario di Brera” – si capisce che tutto parte da via Madonnina. Civico 9. Ci si trova in un negozio di antiquario che pare uno scrigno delle meraviglie, anche se di meraviglie è difficile parlarne data la storia alla base del romanzo, liberamente ed esplicitamente ispirato alle vicende realmente avvenute a quello che Cesare Lombroso ha definito ai tempi “un sadico sessuale, vampiro, divoratore di carne umana”. Continua a leggere

SEI VOCI PER MILANO

5061-3Chi arriva, chi se ne va, chi vi transita come una scheggia impazzita e chi ci “cazzeggia” vagabondando. Milano è una città di movimento, fatta di quartieri che vogliono dire la loro, ma soprattutto di persone. Alcune, solo alcune, ma rappresentative nel loro anonimato, sono le protagoniste di una antologia che generosamente la siciliana Sellerio ha dedicato a questa fredda città del nord. Ha chiamato 6 autori contemporanei – Marco Balzano, Francesco M. Cataluccio, Neige De Benedetti, Paolo Di Stefano, Giorgio Fontana e Helena Janeczek – e ha consegnato ai propri lettori risposte e domande su quella che è la metropoli italiana per antonomasia. E anche per frenesia e per fama, anche un po’ meritata. Continua a leggere

MUSICA DI CUORI INESPERTI

CUORE INESPERTO_Layout 1L’INTERVISTA CON L’AUTORE  Aveva già con sé, in sé, i personaggi del suo “Il cuore inesperto” (Elliot Edizioni). Li aveva nel cuore da tempo, a Milano, in Giappone, e mentre viaggiava tra l’una l’altra città, tra spazi di vita che Francesca Scotti frequenta, da autrice, ma prima ancora da giovane donna. Una giovane donna forse dal cuore inesperto: “ma chi non lo è?”. “Quando loro si sono fatti avanti, ho voluto prima ascoltarli e conoscerli meglio, poi, scelto il flusso narrativo, ho inziato a scrivere” racconta lei stessa, confessando di aver ripercorso molti capitoli nella solitudine dell’aria. Sì, in viaggio, nelle 13 ore di volo fra l’Italia e il Giappone che, per una autrice così immaginifica e allo stesso tempo sensibile e attenta al reale, “sono un tempo interessante di immersione” se si è capace di dar voce alle fragilità umane e farne la forza della propria scrittura. Continua a leggere

TRE VOCI PER LA PELLE DEL CUORE

copEntrare in un silenzio rispettoso di pavimenti lucidati con fatica per decenni, accogliendo dentro di sé, e provocando ai suoi lettori, un fragore emotivo forte di esperienze e di ricordi vivi. É ciò che sa fare con gentile decisione, nero su bianco, l’autrice romagnola ma milanese d’adozione, Marina Salvi raccontando “La pelle del cuore”. Nel suo romanzo, pubblicato dalle edizioni Il Ponte Vecchio, la sua voce si triplica prendendo corpo non in una ma in ben tre donne. Tutte e tre anziane, e non un caso, come non lo è il fatto che siano alle prese con il passar del tempo e l’andare degli anni, inesorabile. Continua a leggere

NERO COME L’INVERNO

un-inverno-color-noirDelitti in inverno, nero su bianco. Scontata, quasi, l’associazione, e proprio per questo pubblicare una raccolta dedicata è una sfida. Guanda la vince a mani basse e a più mani chiamando una squadra interregionale di autori, ciascuno libero di mettere in scena il suo delitto nel suo freddo angolino di mondo. Ma che faccia freddo e che la storia metta i brividi. Continua a leggere