PAGINE D’ACQUA

downloadAcqua dolce, acqua buia, acqua che scorre, e che prende vita, ma l’acqua è vita, e porta vitalità anche nei libri di cui è protagonista. La Libreria dei Ragazzi di via Tadino ci regala 4 esempi di come questo elemento non solo è essenziale per il mondo umano ma anche per quello letterario. Dai tempi antichi, fino ad oggi, nella pianura padana, ma non solo, essenziale è lo scorrere del Po, il “Fiume lento” che per Rizzoli Alessandro Sanna racconta in silenzio. Il suo è un percorso espressivo giocoso ed emozionante, i suoi acquerelli si insinuano in noi proprio come, delicato e deciso, il fiume segna il territorio. Lo fa da secoli, geograficamente e storicamente, lascia il segno nelle tradizioni e nelle vite di chi ci vive attorno. Sanna lo racconta con i “suoi segni”, pochi e leggeri, e per questo magici, intrisi di poesia e capaci di svelare un mondo, quello attorno al Po e attorno al lettore. Gli acquerelli narranti di Sanna mettono in luce uno dei tanti modi in cui l’acqua ci segna.

516yGXudE3L._SX258_BO1,204,203,200_Non è l’unico: sempre scorrendo, ma ancora più magicamente, goccia dopo goccia, e con una goccia di fantasia e “pazzia”, l’acqua, sempre lei, nel libro “L’uomo d’acqua e la sua fontana” e nel video diventa un palpabile essere umano, grondante. Non si tratta di sudore, il protagonista è invece addirittura in grado di interagire con i tanti plastici protagonisti, illustrati da Gabriel Pacheco mente brandiscono bastoni da passeggio, spazzoloni o ombrelli. Ivo Rosati pubblica assieme a Pacheco un volume surreale e realmente bello, per le edizioni Zoolibri, nato un giorno in cui qualcuno ha dimenticato il rubinetto aperto e non è tornato più a casa. L’acqua non se lo è fatto dire due volte e si è presa le sue libertà, invitando il lettore a fare altrettanto, con la sua stessa naturale vivacità fantasiosa. E’ molto più che frizzante, invece, la presenza dell’acqua nel libro di Andrea Bouchard, il suo primo magico romanzo. download (1)Per Salani, la sua amica “Acqua Dolce” è protagonista di una storia di crescita e ricerca di identità, coraggiosa, sospesa tra fantastico e quotidiano, raccontata con toni lievi, quasi “spruzzati”, alternati a ondate violente. Di quelle capaci di prendere a sberle le paure, il senso di inadeguatezza, le angosce. Proprio i sintomi dell’adolescenza che la giovane Acqua Dolce deve affrontare in un’arida città, dopo una infanzia trascorsa su un’isola speciale: Isola Verde. A forma di mezzaluna, in un mare zuccherino e trasparente, con spiagge bianche, palme e terra rossa, questa terra è abitata da simpatiche scimmie e gigantesche tartarughe. Logico poi che, arrivata tra palazzoni e semofori, l’isolana protagonista cade in preda alla malinconia, da aggiungere alla nostalgia di una età che non torna. Solo l’acqua la fa sorridere, fino all’incontro con un vecchio pescatore. Ne nasce un viaggio, caso vuole sull’Isola, e un tornare indietro con il tempo per poter poi fare il balzo in avanti. Quello per crescere senza avere paura dei suoi sogni, anche in città, anche con la sola acqua delle pozzanghere e delle fontanelle. Nella paura si naviga a vista, con le belle illustrazioni di Mara Cerri, nel libro edito da Orecchioacerbo e creato da questa artista 37enne assieme al suo coetaneo Paolo Cognetti. 84244.jpg.orig_Lui, milanese laureato in matematica, ma già scrittore e sceneggiatore, è al suo primo libro per bambini, ed eccolo anche al suo interno. La storia de “Il nuotatore” è infatti quella di uno scrittore in cerca di ispirazione che sogna un ragazzo mentre da atleta agonista affronta nelle acque di uno stagno le sue paure più profonde. Sogno e realtà si confondono, testo e immagini anche, lettore e scrittore si ritorvano fianco a fianco nei panni del ragazzo in un libro che, ibrido tra graphic novel e poesia, resta un capolavoro , Il nuotatore è la storia di tanti adolescenti, ma non solo. Chi infatti non ha paura di qualcosa che sta dentro di lui?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...