GRAFIA EDUCATA

51MYj-ciXDL._AC_UL320_SR234,320_Dal giardino d’infanzia, e dei balocchi, ai banchi di scuola, quelli veri dove le matite colorate sono sostituite da penne serie, che scrivono “a,b,c”, senza inciampare sulla soglia. Anzi, attraversandola disinvolti e quasi divertiti, come se una fotocellula percepisse che si è pronti per scrivere e far di conto e facesse aprire le porte, stile supermarket. Così succede con il ‘metodo Venturelli’, che propone a insegnanti, educatori e genitori un percorso didattico per bambini della scuola dell’infanzia dai 3 ai 5 anni basato su una ricerca pedagogica sperimentale. Venerdì 4 marzo alle 17 in via Tadino 53, Alessandra Venturelli e Valentina Valenti ne racconteranno, ospiti della Libreria dei Ragazzi con tanto di esempi video, portando a battesimo tra gli scaffali della storica libreria i volumi “alla conquista della scrittura” editi da Mursia.

Ce n’è uno per ogni anno di scuola dell’infanzia, oltre a una guida didattica che abbraccia l’intero ciclo scolastico, con le tappe di un’avventura che ad un adulto miope può apparire banale, ma non lo è affatto. Si tratta di apprendere l’arte della scrittura nel suo risvolto grafico, soprattutto in corsivo. Le “f” e le “h”: chi ricorda le originali? E le maiuscole in corsivo? In soffitta in quaderni impolverati giacciono e gli adulti di oggi hanno archiviato con essi anche il ricordo della fatica fatta. Per coordinare il gesto, per stare dritti sul banco ad alto rischio scogliosi, per impugnare la penna come si deve e non come fosse una spada o un calzascarpe. E per “orientarsi nello spazio del foglio eseguendo tracciati di pregrafismo e lettere con buon tratto, forma adeguata e direzioni funzionali”. Venturelli spiega che secondo una recente ricerca statistica, ben il 41% di alunni italiani presenta alla fine della scuola dell’infanzia un livello insufficiente di competenze grafiche per affrontare l’apprendimento della scrittura e di questi ben il 77% resta insufficiente quando poi scrive in corsivo in classe seconda”
Le pubblicazioni e il suo metodo, trasmesso anche con corsi in tour su richiesta nelle scuole della penisola, aiutano concretamente i bambini “dando loro una mano a prender la mano” e scrivere. L’innovazione e la peculiaritá stanno nello spaziare tra pratica e teoria senza soluzione di continuità, associando l’entitá cerchio con un cerchio tangibile, una sfera con una pallina di pongo modellata personalmente, con conseguente risveglio dei sensi e pragmatismo spicciolo. Il metodo Venturelli smussa anche il gradino tra i due cicli scolastici preparando le maestre dell’uno e dell’altro ad un passaggio di testimone più agile possibile. In primis per “il testimone” che è il bambino, cittadino del presente e del futuro, forse scrittore del futuro, speriamo lettore per la vita. Sfogliando i manuali salta all’occhio la mappa di un percorso didattico graduale e coerente, pratico e di facile utilizzo che non tralascia alcun campo di esperienza. É rivolto a tutti ma consigliato per gli alunni con maggiori difficoltà iniziali, anche in un’ottica di prevenzione dei DSA e dei BES, e sempre nel pieno rispetto dei diversi ritmi di apprendimento.
Mentre il 4 marzo a due passi dal corso dello shopping, arriva a raccontarsi questo originale corso Venturelli, c’é chi nella cittá metropolitana l’ha giá fatto proprio. È la scuola privata primaria di Cormano papa Giovanni XXIII. Venturelli stessa ci ha fatto tappa e oggi l’istituto lo propone in tutta autonomia e con fierezza. E con estrema soddisfazione dei piccoli scrivani alle prese con righe, maiuscole, baffi, apostrofi e curve: segni di emancipazione che li fanno sentire grandi più dello smartphone che tra qualche anno si troveranno in tasca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...