IL FARO DI VIRGINIA, A MONZA

faro-in-stanzaFari accesi su Monza, per “Il faro in una stanza – Per conoscere Virginia Woolf” il festival che si propone di riproporre questa autrice ad alcuni indigesta, in modo smart senza intaccare la sua bravura. Senza semplificare quella sua complessitá di scrittura e di animo che la rende unica e illuminante, come un faro, appunto.

Organizzato dalla libraia e divoratrice di libri mai banali Raffaella Musicò, con Elisa Bolchi e Liliana Rampello, il festival avrá luogo dal 25 al 27 novembre, a Monza perché é in una delle vie piú cool di questa città che si trova la libreria indipendente di Musicò, guarda caso battezzata “Virginia e Co.”

Il faro letterario apre le sue porte il 25 novembre sera e fino al 27 mattina ospita esperti e studiosi, ma anche appassionati lettori che nella vita si occupano di tuttaltro, accomunati dall’amore per questa autrice cosí meravigliosamente tormentata.

Quando si parla di festival “smart” non si intende trasformare la Wolf in una icona pop, bensì raccontarla invece che in pesanti conferenze, durante aperitivi e spettacoli teatrali, ad esempio la sua unica commedia. Sì, questo festival permette di scoprire lati poco noti di Virginia, proprio come la libraia Musicò si impegna a fare dalla sua apertura, ad aprile 2016, per ogni autore che non ha spazio nelle grandi librerie. Lei glielo offre con delicata sfrontatezza nella sua mini libreria di via Bergamo (Monza). Un’altra “chicca” del festival è la presentazione in anteprima nazionale della nuova edizione di tutti i suoi racconti.  

Tra le sedi scelte c’è anche l’elegante Teatrino della Villa Reale, come i musei civici di Monza e il teatro Loft. Il calendario prevede il 25 una cena in piedi seguita dalla presentazione del festival e da “Freshwater”, la commedia scritta da Wolf, prima sorpresa per i suoi fan..Sabato alle 11 Raffaella Musicò racconta le biblioteche e le librerie come luoghi di democrazia accompagnata da letture ad alta voce del Gruppo ‘Virginia e il Lupo’, alle 11,30 segue la conversazione letteraria tra Sandra Petrignani e Raffaella Musicò fino all’ora dell’aperitivo.

Alle 16,30 ai musei civici si inizia “Una passeggiata tra i romanzi” in cui Sara Sullam conversa con Elisa Bolchi, alle 17,30 si parla della raccolta completa dei racconti con Liliana Rampello, Raffaella Musicò e l’editore. L’ulimo giorno di festival, prima dell’aperitivo di chiusura, alle 11 si sfogliano i Diari di Virginia Woolf con Bianca Tarozzi e alle 11,45 con Elisa Biolchi si solcano “Le onde della lettura” esporando come la Woolf è stata accolta e letta in Italia.

Per tutte le informazioni c’é la pagina Facebook della libreria “Virginia e Co” e la pagina  dell’evento “Il faro in una stanza”, per prepararsi a partecipare c’é una lunga lista di opere da leggere o rileggere, a partire da “il faro”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...