UN WEEKEND CON JANE (AUSTEN)

jane austen festivalFesteggiare 200 anni in due giorni, una sfida di fronte alla quale 5 donne appassionate non hanno avuto la minima tentazioni di ritrarsi. Loro sono Liliana Rampello, Elisa Bolchi, Sara Sullam, Raffaella Musicò e Giovanna Canzi e per la “loro adorata” Jane Austen hanno messo in piedi “Un weekend con Jane Austen” ambientando nelle più speciali location della città di Monza una serie di incontri rivolti ai fan dell’autrice ma anche ai più piccoli ai cui sono dedicati laboratori e lettura.

Le date sono quelle del 30 settembre e 1 ottobre e la due giorni d’autrice inizia nella suggestiva cornice profumata del Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale anche grazie al sostegno di Chiara De Vizzi Fumagalli. Un modo speciale per rievocare l’atmosfera che circondava la dimora della celebre autrice, a Chawton.

Ironica, ammirata, copiata anche, e studiata, Jane Austen i suoi 200 anni non li dimostra per nulla e si affaccia al contesto attuale uscendone come una voce sferzante e ancora capace di coinvolgere, provocare, far discutere e far riflettere. Le hanno dedicato fumetti e saggi, è diventata una vera icona pop e allo stesso tempo oggetto di tesi, facendo dividere i suoi fan tra Ragione e Sentimento, Orgoglio e Pregiudizio, Mansfield Park, Emma, l’Abbazia di Northanger, Persuasione.

Forte anche del sostegno della Jane Austen Society of Italy (JASIT), associazione culturale italiana che intende promuovere in Italia la conoscenza e lo studio di Jane Austen, il weekend dopo il tè nel roseto delle 15 prosegue con Ozi&vizi. Le storie della zia Jane, alle 15.30 con Bianca Lazzaro e Manuela Santoni che conversano con Giovanna Canzi, presenti anche Alice Fornasetti e Beatrice Masini.

Dalle 15.30 alle 17 in programma il laboratorio per bambini a cura di Anna Sicilia seguito da un altro Tè di Jane Austen, alle 17, servito all’interno del roseto, e poi da una conversazione tra Anna Maria Crispino, direttrice di «Leggendaria», Mara Barbuni, direttrice di «Due pollici d’avorio» ed Elisa Bolchi. La prima giornata di Festival termina con una esplorazione del “Talento di Miss Jane” alle 18.30 con Liliana Rampello e Raffaella Musicò.

Domenica mattina alle 10 Cinzia Scarpino e Sara Scarafia conversano con Sara Sullam su Jane Austen “grandi e piccoli schermi” e dopo una pausa caffè si continua con la presentazione del libro “Una verità universalmente riconosciuta…” con le autrici: Bianca Pitzorno, Rossella Milone, Beatrice Masini, Stefania Bertola, Ginevra Bompiani, Lidia Ravera e la curatrice Liliana Rampello. Coordina Elisa Bolchi.

Tutti gli incontri con Jane Austen salvo i laboratori per i bambini che costano 5 euro, sono a ingresso libero e gratuito.

di Marta Abbà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...