DENTE PER DENTE

dente per denteSe esistesse un museo chiamato Mu.CO, cosa ci sarebbe esposto? Il peggio dei più noti artisti secondo Francesco Muzzopappa che ha pubblicato per Fazi Editore il romanzo Dente per dente. Così intelligente e ironico che fa quasi venire voglia di andare a Varese, perché li si trova il MuCO, a conoscere il protagonista.

Leonardo lavora in questo museo, da tre anni, passa le giornate vegliando sulle opere dei più grandi artisti contemporanei scelte perché orribili, “nonostante la firma”, compresi un Dalí davvero brutto e ben due Magritte inguardabili.

Il libro di Muzzopappa non sembra nemmeno di narrativa italiana per la freschezza con cui affronta una storia di vendetta e la disinvoltura con cui gioca con sarcasmo ed ironia, una disinvoltura intelligente che sembra più british che italian style.

C’è del nero, ma anche tante occasioni per ridere e, addirittura, per lasciarsi intenerire dalle sventure del protagonista. Al museo Leonardo lavora con un contratto di assunzione obbligatoria perché gli mancano due dita, perse in un incidente. Innamorato perso di Andrea, ragazza affascinante e apparentemente molto religiosa, quasi in modo anacronistico, quando la scopre con un altro, perde anche il senno.

Quale miglior vendetta che disubbidire a tutti quei comandamenti a cui Andrea sembrava – sembrava! – tenere tanto. Leonardo, aiutato da un amico storico, mette in atto il suo piano in modo rocambolesco regalando ai lettori una serie di aneddoti che vanno ad esplorare l’universo delle svariate reazioni umane dal dolore, alla solitudine, sfiorando la vendetta, la dignità e la voglia di riscatto.

Con questo libro, intanto, si riscatta la narrativa italiana che con questo autore mostra di saper ancora regalare opere originali e divertenti ma non banali.

di Marta Abbà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...