Archivi categoria: Teatro

PROVA A SOLLEVARTI DAL SUOLO

Schermata da 2014-11-28 15:46:39“La promessa é la miglior merce di scambio” ha detto Mimmo, uno degli attori salito ieri sul palco del Teatro stabile in Opera per la seconda delle 4 date della rassegna “Prova a sollevarti dal suolo”, uno spettacolo che è esso stesso una promessa messa in scena in collaborazione con Associazione Antigone. Si tratta della promessa di raccontare, di includere, di mescolare, reclusi e non, attori e non, persone. Continua a leggere

Annunci

TEATRO DI LEGALITÀ

TEATRI, PRONTA NUOVA STAGIONE DELLE SALE MILANESI - FOTO 2Sei spettacoli e 8 incontri nel prossimo mese e mezzo per “osservare il presente e aumentare la consapevolezza” sul tema della legalità: è il risultato di un connubio virtuoso tra le eccellenze della città ed è ciò che viene proprosto ai milanesi attraverso il linguaggio del teatro e del dialogo con il nome di “Osservatorio presente: legalità”.  Continua a leggere

TEATRI/IL PICCOLO ‘EXTRALARGE’ PER EXPO

TEATRI, PRONTA NUOVA STAGIONE DELLE SALE MILANESI - FOTO 2Palco occupato no stop per un anno e oltre, quello del Piccolo Teatro, in occasione di Expo 2015: si parte a settembre 2014 e si conclude a ottobre 2015, si tratta di un “presidio” culturale a 360 gradi e, vale la pena di dirlo, “spettacolare”.
Con sei nuove produzioni, quattro titoli di ripresa e altrettante produzioni per bambini, 11 spettacoli dal mondo e dalla stessa Italia, con Luca Ronconi, Guido Ceronetti e Toni Servillo a portare la bandiera tricolore, il miglior teatro sfilerà nelle tre sale – Strehler, Studio Melato, Grassi – a cui se ne aggiungerà una quarta, speciale, per Expo. Continua a leggere

TEATRI/SALE SUL PALCO L’IMPEGNO SOCIALE

COMUNE, MORATTI VISITA TEATRO OFFICINA - FOTO 5“Con” è la preposizione che introduce la stagione del Teatro Officina e la contraddistingue. Dalle sue precedenti, non così tanto “con”, e da quelle degli altri teatri cittadini. Sul palcoscenico che si affaccia a viale Monza, altezza Gorla, si dialoga con la città, con i protagonisti delle storie raccontate e, soprattutto, con loro, si va in scena. Continua a leggere

TEATRI/GUIDA ALLA NUOVA STAGIONE

TEATRI, PRONTA NUOVA STAGIONE DELLE SALE MILANESI - FOTO 7Un autunno per tutte le stagioni quello messo in scena dai teatri milanesi: c’è sia chi sorprende a settembre, con un titolo da rientro dolce, sia chi aspetta ottobre ma per “fare il botto”, ma non c’è programma da trascurare per chi ha voglia di riporre il telecomando sul sofà e lasciarlo deserto per accomodarsi invece sulla propria poltroncina rossa numerata. Continua a leggere

PAROLA ANTIMAFIA

fotoLa parola funziona contro le mafie. E’ questa la buona notizia con cui un Giulio Cavalli tra sedia Ikea e leggio esordisce nello spettacolo “Nomi cognomi e infami” in scena fino a domenica 16 marzo al Teatro Cooperativa di via Hermada. Quartiere Niguarda. La parola funziona? Allora insistiamo. Ecco quindi riproposta un’ora e mezza tra storie di persone “normali” diventate eroiche per contrasto con l’ambiente in cui si sono dipanate. Ecco un monologo che ha più della chiacchierata con amici e conoscenti uniti da interessi comuni. Continua a leggere

TEATRI, PICCOLA GUIDA AL 2014

TEATRI, AL VIA NUOVA STAGIONE MILANESE - FOTO 2Tra classici rivisti e titoli curiosi prosegue e va a terminare la stagione teatrale milanese con un raggio d’offerta tanto ampio che l’occhio attento anche dei più esperti fatica a non perdere qualche appuntamento interessante in uno dei numerosi teatri cittadini. Con tre sale, in pieno centro, l’Elfo Puccini ha una grande possibilità di stupire con titoli come “Educazione Siberiana”, tratto dall’omonimo e celebre libro, dal 25 febbraio al 2 marzo, o come l’altrettanto nota “Cassandra”, dal 5 al 23 marzo, presa in prestito da Christa Wolf. Continua a leggere

ZIA SEVERINA NON SI ARRENDE

zia_severina_ValentinaScuderi_fotodiChiaraFerrinSi intitola “Zia Severina è in piedi” e fa parte di un progetto di teatro antimafia, chiamato “Progetto Alveare”, realizzato dalla compagnia ‘babygang’ e costruito attorno a una trilogia che comprende uno spettacolo corale “Quinta mafia”, il monologo “Zia Severina è in piedi” e il monologo “La bestia dentro”. La storia di Zia Severina, barricata fino all’ultimo nella sua casa popolare al quartiere Niguarda, quaranta metri quadrati, in balia di una cosca che voleva portagliela via andrà in scena a partire da domani e per tre giorni in altrettanti luoghi simbolo del quartiere Niguarda (domani nella piazzetta di via Val Daone; mercoledì 30 ottobre ai Giardinetti di via Val Cismon/Val Di Nievole e venerdì 31 ottobre nel cortile delle case popolari di via Ciriè, sempre alle ore 18 ingresso libero). Continua a leggere