Archivi tag: crisi

DELLA VITA E DEL TEATRO

copertinaOLIVAScritto senza saccenza e senza neanche troppi (fastidiosi) consigli ai propri coetanei, ‘L’odore del legno e la fatica dei passi’ (AtìEditore) di Alberto Oliva (il sottotitolo è: ‘Resto in Italia e faccio teatro’), giovane regista teatrale (29 anni) ma con una già densa attività artistica, è un esperimento tra diario personale e aspirazione al saggio, sul teatro innanzitutto. La ‘sfida’ è raccontare la vita e le esperienze di un giovane milanese alle prese con una grande passione, il teatro, tracciando il suo percorso personale e la sua carriera lavorativa ai tempi della crisi. Continua a leggere

RIME SCACCIACRISI

product_thumbnail“Scopri qual è la tua virtù ed il tuo lavoro lo scegli tu”: originale e coraggioso il titolo, con i tempi che corrono, proprio come l’autrice di questo libro tutto rigorosamente in rima dedicato ai mestieri, uno per lettera dell’alfabeto, descritto e illustrato. Lei è Roberta Scalera, milanese, ha lavorato in ambito sportivo, farmaceutico e adesso si occupa di logistica. Per i suoi 30 anni si è iscritta a Giurisprudenza e sta concludendo i corsi, mentre si gode i complimenti di bisnonna Clotilde, una sua lettrice: “Idea geniale scrivere in rima con dovizioso uso del lessico, disinvoltura e leggerezza, combinando la terminologia precisa imposta dal tema. Non era facile: ci sei riuscita!”. Continua a leggere

RAPPORTO AIE: L’ANNO DELLA CRISI

La crisi si abbatte pesantemente anche sul mercato dei libri. La fotografia del Rapporto Aie presentato alla Buchmesse di Francoforte è impietosa:  -3,7% il giro d’affari lo scorso anno (secondo i dati Nielsen, canali trade), –8,7% (sempre dati Nielsen, canali trade) nei primi nove mesi del 2012. Diminuisce nel 2011 anche la lettura: sono oggi 25,9milioni gli italiani che leggono almeno un libro in Italia, 723mila meno del 2010. Cresce e si diversifica invece l’offerta editoriale: aumentano i titoli e le copie immesse sul mercato, diminuiscono i prezzi medi e si consolida il segmento dell’ebook. Sullo sfondo, la legge Levi sul prezzo del libro e una crisi profonda: “per la prima volta  negli ultimi 3-4 decenni  – sottolinea l’associazione editori – il mercato del libro, che aveva mostrato storicamente un andamento anticiclico (andava meglio nei momenti peggiori del quadro economico e sociale, e viceversa), si allinea al negativo contesto generale dei consumi”. Tutti i numeri del Rapporto