Archivi tag: droga

PRESUNTA METROPOLI INVASA DALLO SHABOO

shaboo coverSi intitola Shaboo il nuovo libro di Gianluca Ferraris, edito da Novecento Editore. E’ una metafora del “vorrei ma non posso”, è ambientato in una delle migliori città che esistano al mondo, secondo lo stesso autore, per fare da scenografia ad un “noir”: Milano. In realtà non si può parlare di sfondo, in questo caso, perché la città è protagonista del romanzo tanto quanto Gabriele Sarfatti. Ha anche un soprannome, “Presunta Metropoli”-

Perché questo soprannome?

Questa città non riesce ancora a fare i conti col suo passato e fatica a disegnare per sé un futuro, nonostante la linfa che affluisce qui da ogni parte d’Italia. Non è detto che diventare come Londra o Berlino contenga in sé solo dei vantaggi, ma Milano sembra avere questo chiodo fisso senza però esserci riuscita. In compenso rimane un’ottima ambientazione per i noir. Una delle migliori al mondo. Continua a leggere

Annunci

LA SENTENZA DELLA POLVERE

566-3440-21_bcfe9b31ecf1c8edf09b983971754e9bL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Il libro è un esordio-bis: pubblicato con Piemme “è il mio primo con un grande editore dopo due romanzi con due più piccoli con cui ho iniziato a farmi le ossa”. Il titolo è “La sentenza della polvere”. La “polvere” è l’eroina, “una droga che si tende a considerare superata, ma che in realtà è più viva che mai. Della cocaina ne hanno parlato già in tanti, quindi ho voluto fare qualcosa di diverso”. La “sentenza” è tra le pagine, e l’autore, Alessandro Bongiorni, non ha alcuna intenzione di svelarla prima, lasciando il piacere al lettore di vivere per oltre 500 pagine, mano nella mano con lui, una Milano “diversa, poco inflazionata, ricostruita attraverso le atmosfere, andando oltre la semplice toponomastica delle strade”, immergendosi in una ‘vecchia Milano’, alle prese con le nuove gang di latinos. Continua a leggere

CORRERE PER SOPRAVVIVERE

downloadDa chi ama, conosce, vive e ha protetto Milano con tutto sé stesso, un libro che risuona come un grido, d’amore nella realtà dell’autore, di paura o, forse, di presa in giro, nella storia da lui narrata. “Corri Nadir!”, pubblicato da Edizioni LittleItaly, è un breve e intenso viaggio nella Milano più oscura, una vera e propria immersione in una parte di città che pochi conoscono, accompagnata da immagini fotografiche suggestive scattate da Riccardo Barra. I nomi delle strade sono gli stessi, e tra i più noti – la Darsena, via Fatebenefratelli, corso Lodi, via Bligny, piazzale Corvetto – tutti li conoscono, ma non così come li racconta nel suo romanzo d’esordio Michele Maggi, ex-ispettore capo della Polizia di Stato, oggi consulente scientifico sulla violenza domestica per la compagnia teatrale di “Quelli del Grock” oltre che dirigente aziendale. Continua a leggere