Archivi tag: feltrinelli

LA VITA RIVISSUTA

9788807031441_quartaSe Milano è la città che dà una seconda possibilità, la più “meritocratica” d’Italia, dove si respira almeno un sottile refolo di quell’aria made in USA del “volere è potere”‘e dove il fallire è una garanzia di futuro successo, o quasi, “La vita in generale” è la storia che, tutto ciò, lo dimostra.
Il protagonista è un ex clochard – meglio dire barbone secondo l’autore – che da clochard era un ex imprenditore. Al termine del libro, pubblicato da Feltrinelli, è uomo, un uomo che vive una vita in generale, conquistata pezzo per pezzo dopo averla avuta, averla vista distrutta, ed essersela costruita di nuovo. Pezzo per pezzo.
Continua a leggere

ATTI OSCENI A MILANO

atti-osceni“Atti osceni in luogo privato”, in più luoghi, tra cui anche i luoghi privati milanesi, domestici, ma non solo. Però privati, come spesso privata e nascosta è la bellezza di questa città. Privati perchè ubbidienti al titolo che Marco Missiroli ha dato al suo nuovo romanzo, pubblicato da Feltrinelli con una copertina bianca che sembra studiata per fare rabbia ai “guardoni”. I lettori, invece, ne possono godere, della copertina come dell’interno: un ottimo romanzo che percorre con il protagonista le fasi di crescita attraverso cui l’orologio biologico ci impone di passare. Il “come” sta a noi. Continua a leggere

LA FATICA FELICE

9788807090530_quarta.jpg.448x698_q100_upscaleL’INTERVISTA CON L’AUTORE   Il libro ha preso corpo partendo dalla convinzione che le cose di ogni giorno raccontino una storia, possiedano un loro peculiare linguaggio. Un pediatra, Paolo Sarti, e una psicoterapeuta infantile appassionata di letteratura per l’infanzia, Manuela Trinci, hanno incrociato le loro esperienze tessendo insieme una molteplicità di soggetti, di voci, di sguardi, di congetture e digressioni sul “pianeta bambino”. Ne è nato, pubblicato da Feltrinelli, “La giusta fatica di crescere”. Giovedì 29 gennaio, alle 17.30, alla Libreria dei Ragazzi (Via Tadino 53), sfogliandone le pagine assieme a giornalisti, esperti ed interessati, loro due in persona dimostreranno come “indipendenza, inciampi e fantasia siano i migliori alleati per diventare grandi”. Continua a leggere

IO NON CI STO

9788807041075_quartaSe fosse un film, lei, l’autrice, Adele Marini, lo affiderebbe a Marco Bellocchio, oppure a quel Marco Tullio Giordana di “Romanzo di una strage” o a quel Renzo Martinelli del pessimistico ed enigmatico “Piazza delle Cinque Lune”. Solo questo fa capire che “Io non ci sto” è un libro creato per essere “paradigma perfetto di in sistema criminale”. Pubblicato da Fratelli Frilli Edizioni, come molti precedenti della stessa autrice, in co-edizione con Feltrinelli, il romanzo fa un salto spazio-temporale nella Roma del 1992, “Annus Horribilis”, per i primi cadaveri che poi “resuscitano” nel 2013, a Milano, dove Marini sta di casa, e si vede. Continua a leggere

LA FABBRICA DEL PANICO

Cover-La-fabbrica-del-panico“Mi ero ripromesso di riferire la storia di mio padre e degli uomini con cui ha lavorato per decenni dentro la fabbrica. Ma è impossibile parlare di qualcosa che non siano le sue sofferenze e le mie”. Morte privata e morte pubblica, un libro bianco, di denuncia, e un libro nero, di dolore intimo: “La fabbrica del panico” riesce ad essere entrambi e in maniera eccellente mettendo in luce un esordiente come Stefano Valenti che sceglie di pescare dalla propria autobiografia la materia per il suo primo libro. Continua a leggere

UNA SCANDALOSA DOMENICA ESTIVA

 Lui, lei e il figlio. I corpi, il sesso, il senso di morte, interiorita’ raccontante per frammenti, una coppia in cui ciascuno pensa di essere l’unico ad essere con la testa e il cuore altrove. Sullo sfondo c’e’ Milano, una Milano estiva, “che non sembra neanche lei”, perche’ l’intensa scrittura di Ilaria Bernardini fa il vuoto attorno ai protagonisti, “un vuoto fatto apposta per annullarsi”. Oltretutto e’ domenica, come titola il libro, e in citta’ una maratona da’ una mano a svuotare le strade gia’ deserte. Continua a leggere

LA SFIDA DEL GIALLO DI EXCOGITA

Concorso letterario come una torneo di calcio, con tanto di ‘Yellow League’ a eliminazione diretta per i 16 finalisti. Lo propone la Casa Editrice ExCogita in collaborazione con Librerie Feltrinelli che ha bandito un concorso per racconti inediti denominato Giallomilanese 2012 (scadenza 30 settembre). Al concorso sono ammessi “racconti inediti in lingua italiana aventi come tema il giallo (inteso come genere letterario, come colore, come razza, etc.) o il milanese (inteso come peculiare della città di Milano, in senso geografico, politico, culturale, gastronomico, dialettale, etc.) o entrambi in tutte quelle accezioni in cui la creatività e la fantasia dei partecipanti vorrà considerarli”. Lunghezza massima di 7.200 battute (spazi inclusi). Continua a leggere