Archivi tag: Ferdinando Pastori

IL VIZIO DI CAINO

copertina_vizio_cainoLa copertina promette “Una Milano di club privé e di sesso estremo” e anche “Un’indagine serrata” e infine “Un noir travolgente”. Il libro non mantiene le promesse, no, perché va oltre e toglie il fiato, rivelandosi molto di più, molto meglio. Perchè l’indagine serrata non è che una parte de “Il vizio di Caino” costruito invece in gran parte intrecciando legami umani, quelli tra il protagonista e Micol, tra lui e il padre, tra lui e sé stesso. Sul “travolgente”, si può concordare, ma “noir” è una categoria che va stretta ad un romanzo multiforme e tentacolare come quello di Ferdinando Pastori pubblicato per Novecento Editore. Continua a leggere

IL NOIR NEL SUO ABITO MIGLIORE

Un-giorno-a-MilanoEdizione paperback, formato da giallo ‘vecchia maniera’, pochi fronzoli con tanto di prezzo stampato in evidenza in copertina. Ha il sapore del libro di una volta, di quelli che si divorano in treno o sul metrò e alla fine te li trovi un po’ consunti in fondo alla borsa o allo zaino: è un ‘Un giorno a Milano’, prima pubblicazione della collana di gialli e noir metropolitani ‘Calibro 9’ di Novecento Editore. In 280 pagine, gli autori dei 9 racconti (Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone, Andrea Carlo Cappi, Stefano Di Marino, Giuseppe Foderaro, Francesco G. Lugli, Giancarlo Narciso, Ferdinando Pastori, Francesco Perizzolo, Paolo Roversi) riportano in vita a suon di sberle la tradizione del noir milanese a vent’anni dalla cosiddetta ‘Scuola dei duri’, l’esperimento narrativo con cui Andrea G. Pinketts risvegliò i giovani eredi di Scerbanenco. Continua a leggere