Archivi tag: graphic novel

LA BELVA

clb_sito1 L’INTERVISTA CON L’AUTORE  Nasce, vive e lavora a Milano, Mauro Ferrero, e ne conosce molti segreti e tesori. Da oltre vent’anni è anche nel campo dell’editoria: ha iniziato con strips e giochi illustrati per riviste nel settore enigmistico, passando poi a collaborare come illustratore per vari editori sia in Italia che all’estero, tra i più conosciuti Rizzoli, De Agostini e Garzanti. Oggi pubblica anche volumi a fumetti (in particolare per Tunué, BD Edizioni, Qpress) e “quando ho tra le mani una storia in cui credo, ma che non rientra nei vari piani editoriali, mi prendo cura di darle vita pubblicandola sotto la mia etichetta Baccherosse ”. Così nasce “la Belva”, nella sua etichetta e dalla sua smisurata passione per la storia di Milano in cui adora immergersi e rispolverare storie. Stava infatti effettuando una ricerca sulle chiese scomparse di Milano, studio che tuttora porta avanti, per la realizzazione di un pamphlet, quando Ferrero è stato assalito da “La Belva”. Lui ha risposto all’attacco, trasformandola in una graphic novel. Seppur frutto di fantasia, è un fumetto che “si muove in un contesto storico e sociale preciso e definito, regalando atmosfere cupe e settecentesche”. Continua a leggere

WU LI, UN CINESE A MILANO

rev153939(1)-oriAutobiografica, con qualche generazione in mezzo, internazionale e cittadina, di “Primavere e autunni” in “Primavere e autunni”, appassiona e sorprende la graphic novel con cui Matteo Demonte racconta la storia del suo nonno materno, Wu Li Shan, arrivato 27enne a Milano nel 1931 da uno sperduto villaggio di montagna della Cina orientale. E poi arrivato in via Canonica dalla Stazione Centrale, passando dalla vendita improvvisata di cravatte al mettersi in proprio con un fiorente laboratorio specializzato nel cuoio. Continua a leggere

LA GRAPHIC NOVEL DI MILANO

Medhelan cover C1_alta risoluzioneL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Una personale passione per il fumetto, la scoperta della singolare e avvincente storia del Parco Nord Milano, e infine l’Expo, con particolare riferimento alla tematica “Nutrire il pianeta”: dall’intreccio di questi fattori è nato l’intreccio di “Medhelan”, graphic novel scritta da Silvio Da Rù e disegnata da Beniamino Del Vecchio, pubblicata in italiano dalla casa editrice Star Comics, ma disponibile in altre 5 lingue, in pieno spirito internazionale di Expo, in formato e-book con la traduzione di Fondazione Milano Lingue. Proprio Da Rù, attore, autore, regista teatrale, scrittore milanese, diplomato infatti alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, spiega il suo intento: “raccontare attraverso una forma d’arte così trasversale e immediata la storia della città che ospita Expo, dal punto di vista di una delle sue due tematiche”. Continua a leggere

DISEGNARE LA FINE DELL’AMORE

cop-def-stampaIn bianco e nero o a colori vivaci, tinte pastello o seppia. Contorni marcati o sfumati, in grado di sgretolare anche la certezza dei corpi. La fine di un amore è sempre la fine di un amore. E La Fine dell’Amore è sempre “La fine dell’Amore”, la potente antologia scritta da Ilaria Bernardini per Isbn Edizioni nel 2006 e che dopo 8 anni ha ispirato a 13 penne e molteplici matite una graphic novel pubblicata da Hop Edizioni. Continua a leggere

JIMBO G IL CASTORO-DETECTIVE

Nato da un giornalista milanese, ai tempi in cui scarabocchiava annoiato alle lezioni di giurisprudenza, Jimbo G, pur avendo il nome di un culturista incontrato per caso, è un castoro. Alex Miozzi ne racconta le avventure tra fantasia, comicità e investigazione condendo il tutto con stralci di conversazioni rubate nelle strade di Milano, battute di film e note rock. Proprio in questi giorni esce in e-book il secondo episodio – “Jimbo G e l’obiettivo K” (ARPANet) – mentre il primo – “Jimbo G e lo Scimmiotto di giada” aspetta di essere tradotto in inglese per sbarcare sul mercato internazionale. Continua a leggere