Archivi tag: Leonardo

COSA AVEVA IN TESTA LEONARDO?

cervello-leonardo“Ritratto non ortodosso del più grande genio della storia”, si presenta così l’ennesimo libro che tese le lodi di Leonardo. Se non fosse per quel “non” davanti ad “ortodosso, non si degnerebbe di uno sguardo questo volume edito da Sironi, e sarebbe come negarsi una nuova prospettiva su quello che è un personaggio certamente noto. Leonard Shlain, è riuscito a trovare la chiave per realizzare un ritratto che ne coglie lati ancora rimasti taciuti, lo ha potuto fare solo grazie al suo coraggio, e alle sue conoscenze di chirurgo quale è, oltre che autore di altri saggi di successo.

Appassionato e appassionante divulgatore, Shlain con “Il cervello di Leonardo”, regala ai fan e agli indifferenti di Leonardo l’opportunità di realizzare con lui una vera e propria indagine, entrando nella testa del genio e osservando freddamente, come solo un chirurgo come lui saprebbe fare, come “funzionava” la sua prodigiosa mente. Continua a leggere

LEONARDO E L’ALTRA METÀ DEL GENIO

Salaì - per sitoL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Giangiacomo Caprotti da Oreno, detto il Salaì, fedele compagno di Leonardo per quasi tutta la vita, e quasi dl tutto invisibile e dimenticato. Non dall’appassionato e paziente Michele Mauri, però, che per le Edizioni Bellavite si è preso la briga di studiare chi era costui. E di raccontarlo appassionando, a sua volta il lettore, grazie ad un mix di realtà e leggenda, e un pizzico di mistero. Salaì era il figlio adottivo di Leonardo o “solo” l’allievo prediletto? O “addirittura” il suo compagno? Mauri non dà risposte, dà di più: regala ai lettori la voglia di farsi delle domande e di lasciarsi incuriosire dalla vita di una persona che non merita di non essere finora mai stata citata o quasi. Giustizia non è fatta, con il libro “Salaì, l’altra metà di Leonardo”, dopo secoli di oblio, ma è un inizio, un gran bel inizio, per Salai che, finalmente, prende forma, tra fatti certi, racconti, dicerie, curiosità per il non detto e sospetti. Continua a leggere

LA PRINCIPESSA PERDUTA

3724066_241015E’ con onore che si legge Peter Silverman, è con sorpresa e a bocca aperta, in punta di piedi, sfogliando le pagine con una delicatezza che mai prima si è dimostrata per un libro, che si entra nella vita di questo noto collezionista. Ancora più tatto e ancora più riverenze, se poi la protagonista è proprio lei, “La Principessa Perduta di Leonardo” (Edizioni Piemme), tra l’altro in mostra in uno dei padiglioni “Belle Arti” per Expo ideati da Vittorio Sgarbi per conto di Regione Lombardia. Continua a leggere