Archivi tag: Marcos y Marcos

IL RITORNO DI PENELOPE POIROT

Penelope Poirot Marcos y male ingleseOriginale e divertente, imprevedibile e carismatica, Penelope Poirot incanta i lettori anche nel secondo volume che la sua creatrice ha pubblicato per Marcos y Marcos. “Penelope Poirot e il male inglese“. Milanese, comparendo sulla copertina con il nome di Becky Sharp, l’autrice ambienta il suo romanzo in Liguria, nella riviera di Levante, dove ovviamente si trova in compagnia della “fida” Velma Hamilton, sua assistente.

La relazione tra le due donne è senza dubbio il punto di forza del romanzo, come già lo era stato in “Penelope Poirot fa la cosa giusta”. Diverse, in conflitto ma anche in equilibrio dinamico, le due donne sono al centro di un nuovo mistero, lo affrontano più impegnate ad essere e restare sé stesse che a risolverlo.

Continua a leggere

Annunci

ATTO D’AMORE DAL CANADA

un complicato atto d'amore 1La milanese Marcos y Marcos porta ancora una volta in Italia Miriam Toews, l’autrice canadese che stavolta conquista più che mai i lettori con “Un complicato atto d’amore”. Complicato, inteso con accezione totalmente positiva, complicato perché profondo, vero, difficile e definitivo. Complicato perché decisivo.

E poi, con Toews, c’è anche il contesto che molto semplice non è mai, lo sa bene chi ha letto già altri suoi romanzi, tutti legati alla comunità mennonita quindi incatenati a certe tradizioni e regole. Molte sono quelle che riguardano i giovani, molte sono quelle non rispettate dai giovani, Nomi, la protagonista, è in prima fila. Continua a leggere

MOBILITA’ TERRESTRE

la terra si muoveLo stile è quello di Paolo Nori, la casa editrice è quella di Paolo Nori, Marcos y Marcos, ma la storia è quella dell’esordiente Roberto Livi che è riuscito nel suo “La terra si muove” distinguersi da un noto autore pur richiamandone ritmo e “parlata”.  Livi ha il suo carattere e le sue storie da raccontare, le ambienta nella terra dove è nato e cresciuto, quella di Pesaro e dintorni, mettendo come protagonista un uomo a cui manca, o sembra mancare, la terra sotto i piedi.

L’idea che la terra si muova, che la casa che ha ereditato dal padre abbia una crepa che si allarga sempre di più rendendola inagibile e pericolosa, è un’idea che fa tremare. Richiama fatti di cronaca molto freschi nella memoria degli italiani, e se il romanzo di Livi non fosse così carico di vita vera e di emozioni, questo fatto potrebbe suonare di cattivo gusto. Al contrario, nelle righe di questo esordiente, il tremare della terra da potenza alla narrazione e assume molteplici significati. Continua a leggere

UNDICI TRENI DA NON PERDERE

undici treni Nori.JPGGiocoso e originale, musicale ed audace, Paolo Nori arriva in libreria con Undici Treni e investe i lettori con le sue storie intrise di vita. Le sue solite righe, si direbbe, se non fosse che l’espressione suona come a dire che sono noiose, mentre quelle dell’autore non lo sono affatto.

Riesce ad essere riconoscibile tra mille, dando la sensazione di felice abitudine, ai lettori che già lo conoscono, senza mai stancare. Se la vita ad ogni angolo dissemina piccole sorprese, Nori le sa non solo cogliere e raccontare come pochi altri grazie ad un ritmo che le rende “da romanzo” anche se esattamente le stesse che nella propria vita si trovano banali. Continua a leggere

IN VIAGGIO, A PAROLE

tagliare-le-nuvole-col-nasoCome si dice in francese? E in tedesco? E chissà poi come suonerà in colombiano oppure in lettone. Quante volte ci si trova, traducendo, davanti a dei modi di dire tutti nostri, made in Italy, che non possiamo tradurre letteralmente, per non apparire ridicoli. Allo stesso modo non sappiamo dove andare a parare per cercare di rendere l’idea attingendo al mondo immaginifico di un altro paese. Ciò non accade solo con Paesi lontani, geograficamente o culturalmente, ma anche con vicini di casa come la Francia, o vicini di mare, come la Spagna e la Grecia. Continua a leggere

BOOKSOUND 2016/17

booksound-2016Lab, live, story, fest: Booksound si fa in quattro per far appassionare i giovani alla lettura e lo fa ad alta voce con l’iniziativa dedicata alla lettura ad alta voce per le scuole di ogni ordine e grado. Leggere insieme è più divertente, lo hanno già sperimentato nella scorsa edizione oltre 2mila ragazzi e quest’anno, a scuole appena aperte, si riparte. Booksound è stato organizzato da LaAV, Marcos y Marcos, Libreria Leggere di Arezzo, Letteratura rinnovabile, Nausika, grazis alla collaborazione la Cooperativa di doppiatori O.D.S e Pratika. Continua a leggere

UNA MILANESE RACCONTA LA NIPOTE DI POIROT

Penelope Poirot Marcos y coverProfuma di violetta e di valium. È un mistery vintage che non si offende se definito libro “al femminile” e “da ombrellone”. È il romanzo della scrittrice milanese che ha scelto Becky Sharp come pseudonimo per timidezza. Forse per evitare quel effetto scrittore “so tutto io” che non ama, come non ama, anche se ne è vittima, il mondo del benessere a tutti i costi, ispirato da filosofie alte, quello di certe cliniche salutistiche tipo Villa Onestà, dove si trasferisce con i suoi personaggi per ucciderne uno, e psicanalizzarne un paio di altri.

Becky Sharp si presenta con il nome vero accompagnato al Becky che ha scelto per scrivere più serenamente, si presenta in carne e ossa ed è una persona interessante quanto i personaggi che costellano il suo libro, tra cui quelli femminili brillano notevolmente offuscando gli altri.
“Penelope fa la cosa giusta” è la proposta con cui Marcos y Marcos vuole divertirci e catturarci, strapparci dalle incombenze cittadine e dai “sospesi” del “ne riparliamo a settembre”. La protagonista istrionica e tondeggiante, è una donna inglese dal cognome importante – Poirot – che le attribuisce la vocazione del saper risolvere misteri. A torto o a ragione? Lo si scopre leggendo, lasciandosi trasportare assieme alla sua assistente Velma Hamilton, giovane zitella anarchica, in una clinica della salute truccata da beauty farm ispirazionale, nelle colline del Chianti.

Continua a leggere

LA VERSIONE DI HENRY

Io-e-Henry_prima_webLavoro, svilente. Matrimonio, fallito, e con la beffa di vedere la propria moglie spassarsela con l’ultimo uomo tra quelli che stima. Il resto? Il resto è crisi, dentro e fuori Tagliaferro, l’unica strada sembra la follia, e così l’io, incontra Henry, ed eccoli assieme. “Io e Henry”, i protagonisti e il titolo che l’esordiente Giuliano Pesce pubblica con Marcos y Marcos.
Henry è pazzo, nel vero senso della parola, Henry è pazzo ma non fa paura, è pazzo è basta, come un’altra persona può essere bionda o bassa, mora o alta.
Continua a leggere