Archivi tag: Napoli

L’AMORE (NON) E’ ETERNO

amore-eternoL’amore eterno finché non risponde“, é vero a Milano e anche Napoli, Ester Viola, nata nella seconda città ma residente nella prima, lo racconta in un romanzo che non smette di essere attuale. Anche forse più di quanto si desidererebbe.
Banalmente lo si potrebbe sottotitolare anche “amore al tempo dei social network” se nel libro di Viola non ci fosse molto di più e di diverso.

Certo che ci sono i social network, whatsapp e tutti o quasi i nuovi canali di comunicazione e di non comunicazione, ma al centro restano le persone. La protagonsita, Olivia, campionessa di abbandoni, subiti, ma con lei un paio di generazioni colta alla perfezione dalla arguta penna dell’autrice.

Viola non si è messa in testa di scrivere un trattato di sociologia o psicologia, non pretende che la sua storia sia rappresentativa in modo univoco delle modalità di relazione dei 30-40 enni di questi anni.

Continua a leggere

Annunci

IL RITORNO DELLA MILANESA

6699497_813076Si incontrano a tavola, Milano e Napoli, tra un piatto di sciurilli in pastella e un risotto giallo, e si incontrano in un giallo diverso da quello dello zafferano usato nella ricetta meneghina. L’ingrediente ce lo mette l’autrice varesina Manuela Lozza condendo il suo secondo romanzo di indagini saporite, cucinate dalla protagonista, la poliziotta Michela Borellini. La Milanesa, per chi conosce già Lozza e il suo romanzo d’esordio che trova in “La Milanesa e l’amica immaginaria” una seconda puntata affatto deludente. Ma che lascia affamati. Come è giusto che sia, sperando che l’autrice prosegua nelle avventure della Poliziotta lombarda trapiantata a Napoli, donna in divisa, golosa sia di misteri che sfamano gli amanti dei noir, sia di momenti più romantici e sociali per i lettori di narrativa meno misterosa e più pop. Continua a leggere

UN GIALLO PER UCCIDERE GLI STEREOTIPI

fotoL’INTERVISTA CON L’AUTORE  Sempre sul filo dell’ironia, con l’eleganza del tacco 12 e del panino unto da azzannare con il collega, immagine che fa di Michela Borellini, “La Milanesa” del titolo, un personaggio da film, la giornalista varesina Manuela Lozza tiene costantemente sott’occhio i clichés su lombardi e milanesi nel suo romanzo, il suo secondo, il primo però pubblicato con Happy Hour Edizioni. E’ proprio così che Milano e la Lombardia, grandi assenti sulla carta, sono presenze costanti nella mente di chi legge questo “non solo giallo” romanzo. Continua a leggere