Archivi tag: traduzioni

COME TI TRADUCO IL PROVERBIO

567-thickbox_default“Va’ a ciappà i ratt” diventa “Go and catch mice”, oppure “Geh Mause fangen”, “Ve a cazar ratones”. Elegantemente “Va attraper les souris”. Analogamente accade a “Fa’ ballà l’oeucc”, “Chi mangia de benedètt caga de maledètt”, “Pan, vin e gnòcca, e s’el voeur fioccà, ch’el fiocca” e così via per altri 500 proverbi e detti in dialetto milanese. Nessun allarme globalizzazione, arrivata a minacciare il dialetto locale, anzi, è proprio il contrario di tutto ciò l’obiettivo perseguito dai tre coraggiosi autori di “Omnibus”. Edito da Fratelli Frilli editori, questo poderoso volume raccoglie mezzo migliaio di proverbi dialettali e li traduce non banalmente, non solo, in italiano ed inglese, francese, tedesco, spagnolo ma anche in lingua araba, russa, giapponese e cinese con tanto di spiegazioni, note o didascalie perchè “una lingua locale non può, non deve, mai considerarsi morta”. Continua a leggere

LA DIFFICILE ARTE DI TRADURRE DAL CINESE

rosecinaL’INTERVISTA  Come spiegare che “dividersi una pera” vuol dire separasi? E che tutti quei rutti, escrementi e scoregge sono essenziali per tratteggiare un personaggio o una situazione? Come spiegarlo ad un italiano se tutto ciò vale in Cina e nella cultura cinese? Maria Gottardo lo fa da anni, traducendo libri e lamentando la mancanza di un piano editoriale che faccia conoscere e amare la letteratura cinese in Italia. E la nostra laggiù. Ricercatrice all’Università di Bergamo, Gottardo collabora a molti progetti dell’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano e non si arrende e combatte a colpi di Dante, Ammaniti e Calvino, da una parte, di Yu Hua, Mo Yan, e Su Tong dall’altra.  Continua a leggere